Ronaldo il Fenomeno ricorda Gigi Simoni: "Lui direttore, noi l’orchestra"

Serie A

Le bellissime parole dell'attaccante brasiliano per dare l'addio a Gigi Simoni: "Lo ricordo con quel sorriso, la sua voce sempre calma, i suoi consigli preziosi.  Grazie mister, mi hai insegnato più di quanto immagini". Massimo Moratti: "Grande protagonista della storia dell'Inter"

IL RICORDO DI GIGI SIMONI, LE REAZIONI SUI SOCIAL

"Un maestro, un uomo saggio e buono con cui abbiamo vinto insieme". E' il dolce ricordo di Ronaldo "il Fenomeno" per commemorare Gigi Simoni, l'allenatore con cui alzò la Coppa Uefa in nerazzurro nella stagione 1997/98. Il brasiliano ha pubblicato un post su Instagram ricordando il Mister con una foto scattata a Natale, con queste bellissime parole, con dedica finale.

 

"Gigi Simoni per me non è stato solo un allenatore. Se oggi penso a lui, penso a un uomo saggio e buono, che non ti ordinava di fare le cose, ma ti spiegava perché quelle cose erano importanti. Penso a un maestro, come in quella foto che facemmo a Natale: lui direttore, noi l’orchestra. Lo ricordo così, con quel sorriso, la sua voce sempre calma, i suoi consigli preziosi. Potevamo e dovevamo vincere di più, ma abbiamo vinto insieme, la cosa che ci raccomandava sempre: grazie mister, mi hai insegnato più di quanto immagini".

Le parole di Massimo Moratti

"E' stato un grande protagonista della storia dell'Inter: ha vinto una coppa europea molto importante, gli è stato impedito di vincere un campionato che avrebbe assolutamente meritato - ha detto Massimo Moratti all'Ansa - E' stato un tecnico gentiluomo verso il quale provavo grande stima e affetto. La telefonata con la quale la moglie mi ha avvisato della morte mi ha provocato un dolore immenso".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche