Morte George Floyd, Chiellini su Instagram: "Perché la storia si ripete?"

razzismo

Anche il capitano della Juventus è intervenuto per commentare la morte di George Floyd: "Come potrei spiegare alle mie figlie quello che è successo? Con quali parole? La verità è che non le ho trovate. Perchè la storia si ripete? Leggo l'hashtag 'le vite nere contano'. Non dovrebbe nemmeno esserci bisogno di scriverlo, perchè tutte le vite contano".

RIPRESA SERIE A, IL CALENDARIO UFFICIALE

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

La morte di George Floyd, ucciso a Minneapolis da un agente di polizia, sta scatenando scontri, tensioni, proteste, manifestazioni e forti prese di posizione.

Anche il mondo dello sport si è fatto sentire e non solo negli Stati Uniti: commenti e gesti significativi, come ad esempio quelli visti nel weekend appena trascorso in Bundesliga. Ma non solo. Anche il capitano della Juventus Giorgio Chiellini è "sceso in campo" e in un toccante post social ha diffuso un messaggio, un pensiero su questa terribile vicenda.

Il post di Chiellini

"Ho visto e rivisto quelle immagini. E ho avuto bisogno di tempo. Per pensare. Per riprendermi dallo shock di una violenza di tale portata. Come potrei mai spiegare alle mie figlie quanto successo? Con quali parole? La verità è che non le ho trovate. Nessuna risposta. Solo una domanda, forte quanto la vita strappata a George Floyd: perché? Come è potuto succedere? Perché la storia si ripete?  Leggo l'hashtag "le vite nere contano". Non dovrebbe nemmeno esserci bisogno di scriverlo. Perché tutte le vite contano. Di ogni essere umano. Di ogni figlio, bambino, uomo, donna e persona del mondo. Ma se può servire a ribadirlo, se per qualcuno ancora non fosse chiaro: black lives matter. Ora. Sempre.

#JusticeForGeorgeFloyd#blacklivesmatter #ICantBreathe

SERIE A: SCELTI PER TE