Lazio, Inzaghi: "Voglio vedere la stessa fame di prima, Atalanta banco di prova"

Serie A

L'allenatore verso la trasferta di Bergamo: "Dobbiamo avere la stessa fame che abbiamo mostrato prima dello stop, abbiamo programmato una preparazione per queste 12 partite. L'Atalanta sta facendo benissimo da anni, sarà bellissima partita. Il mio percorso e quello di Gasperini sono partiti praticamente insieme". Infermeria: fuori in sei

ATALANTA-LAZIO LIVE

"Dobbiamo avere la stessa fame che abbiamo mostrato prima dello stop. Avevamo fatto qualcosa di importante ma vogliamo riproporci con lo stesso spirito. Saranno 12 gare in 40 giorni, sarà qualcosa di particolare. Nessuno sa bene cosa ci aspetta". Simone Inzaghi presenta così la trasferta della sua Lazio sul campo dell'Atalanta, ritorno alle partite ufficiali di Immobile e compagni dopo 116 giorni dall'ultimo impegno, Lazio-Bologna 2-0 del 29 febbraio. "Abbiamo programmato una preparazione specifica per queste 12 partite, sapendo che solitamente i giocatori stanno 20 giorni fermi in estate mentre questa volta sono stati tre mesi sul divano - le parole di Inzaghi in conferenza stampa - sono stati mesi difficilissimi per tutti, ho avuto grandissima apprensione per i miei genitori che erano a Piacenza, una delle zone più colpite d'Italia dopo Bergamo. Il calcio era passato in secondo piano".

"Atalanta organizzata, sarà bellissima partita"

leggi anche

Atalanta-Lazio, le chiavi tattiche della sfida

Ora il pallone è tornato al centro della quotidianità della Lazio, che ripartirà affrontando un avversario che nel recupero di domenica ha superato per 4-1 il Sassuolo. Quella tra Inzaghi e Gasperini, assente per squalifica, sarà la sfida a distanza tra gli allenatori più longevi della Serie A sulla stessa panchina: "L'Atalanta sta facendo benissimo da anni, il mio percorso e quello di Gasperini sono partiti praticamente insieme. Loro sono molto organizzati, hanno ottime individualità e sarà sicuramente una bellissima partita, un banco di prova molto difficile. I miei ragazzi sanno però a cosa vanno incontro". Con una certezza: "C'è voglia di ripartire, ci siamo messi alle spalle un momento particolare per tutto il mondo. Abbiamo visto con la Coppa Italia che ci saranno delle difficoltà, questo è un dato oggettivo. Andremo incontro a partite ravvicinate, ma è uguale per tutte le squadre".

"Leiva, Luiz Felipe e Marusic out"

Alla sfida di Bergamo la Lazio ci arriva con diverse assenze, annunciate da Inzaghi: "Leiva ha dei problemi ad allenarsi quotidianamente e abbiamo rallentato il suo recupero. Lui, Lulic, Marusic (elongazione) e Luiz Felipe (stiramento) non ci saranno contro l'Atalanta, spero di recuperare Marusic per la Fiorentina. Mancheranno anche Adekanye e Raul Moro, che ci avrebbero fatto comodo. Lulic è il nostro capitano, vuole esserci vicino anche se l'infortunio che ha patito probabilmente lo farà tornare in campo per il prossimo anno. Abbiamo qualche piccolo problema in rosa, ma i ragazzi sono vogliosi di riprendere quanto lasciato". La parola d'ordine per ripartire nella lotta scudetto, con la Juventus prima a +4 ma con una gara giocata in più, è fiducia: "Avevamo grandissime certezze come squadra - le parole di Inzaghi - siamo rimasti fermi per tanto tempo. Abbiamo solo fatto una partita contro la Ternana sabato, ma questo vale anche per gli altri. La squadra è fiduciosa, si è allenata seriamente e vuole mettersi questo periodo alle spalle".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche