Nuovo San Siro: accordo tra club e Comune su riduzione volumetrie

stadio

Milan e Inter hanno ridotto la richiesta sulle volumetrie del nuovo stadio San Siro, venendo così incontro al Comune di Milano. Trovato a metà strada l'accordo, un passo importante per un percorso che appare comunque ancora lungo

INTER-SASSUOLO LIVE

C'è il punto d'incontro tra Comune di Milano e club sulle volumetrie relative all'area su cui dovrà sorgere il nuovo San Siro. Lo scoglio più insidioso, la trattativa più delicata: quanto costruire, trovare una via di mezzo tra l'indice volumetrico stabilito dal PGT, il piano di governo del territorio, e quello richiesto da Milan e Inter, quasi il doppio per rendere finanziariamente sostenibile un investimento di oltre 1 miliardo e 200 milioni di euro. L'indice volumetrico imposto dal Pgt è 0.35, i club chiedevano lo 0.63 nel primo Masterplan, salendo poi allo 0.67 a causa dei costi di rifunzionalizzazione del vecchio Meazza. Richiesta che aveva irrigidito il Comune, a cui è seguito un nuovo incontro, questa volta di persona a palazzo Marino, tra i vertici di Milan e Inter, Scaroni e Antonello, e gli assessori milanesi a Urbanistica e Sport. Con una nuova proposta. Il numero magico è 0.51, esattamente a metà strada. Trovata la quadra numerica, dopo quella della rifunzionalizzazione del Meazza, manca ora quella politica e istituzionale. Perché la strada per un nuovo San siro, seppur in discesa, resta ancora lunga.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche