Roma-Parma, Fonseca: "Zaniolo titolare? Non è pronto. Fatichiamo a recuperare dopo un ko"

roma

L'allenatore giallorosso presenta la sfida contro il Parma: "Sono convinto che faremo meglio rispetto al Napoli, la squadra si lascia troppo influenzare dalle sconfitte e fatica a rialzarsi dopo un ko". Sulle scelte di formazione: "Cristante possibile difensore in un sistema a tre. Zaniolo titolare? Non è ancora pronto"

ROMA-PARMA LIVE

Tre sconfitte consecutive in campionato che hanno complicato la corsa verso l’Europa, ora l’obiettivo di invertire subito la tendenza a partire dalla sfida contro il Parma in programma mercoledì alle 21.45 allo stadio Olimpico. Paulo Fonseca, allenatore della Roma, ha presentato così in conferenza stampa la prossima gara di Serie A che attende la sua squadra.

 

Era giusto aspettarsi una cresciuta un po' più rapida di alcuni giocatori, tra loro sicuramente Kluivert e Under?

"In questo momento penso che non è giusto parlare soltanto di due giocatori. Tutti noi dobbiamo fare meglio, non solo due giovani come Kluivert e Under. Tutta la squadra ha le capacità per fare meglio".

 

C’è la possibilità di vedere Cristante difensore centrale in uno schieramento difensivo a 3?

"Sì, Cristante può essere una possibilità se giocheremo a tre. Domani non ci sarà Smalling, Cristante ha giocato in questa posizione in questa stagione e lo ha fatto molto bene, porta qualità anche nella fase nella costruzione. Se giocheremo con questo sistema può essere una soluzione".

 

Come si spiega la flessione della squadra nel 2020?

"Bisogna separare i vari momenti. Non abbiamo iniziato bene, poi abbiamo raccolto tre vittorie consecutive e superato il turno in Europa League. Poi sono arrivate altre sconfitte. Stiamo cercando di risolvere i problemi, penso però che le sconfitte qui siano molto pesanti e la squadra ha difficoltà a recuperare dopo un ko. Credo che domani la squadra farà meglio rispetto alla partita contro il Napoli".

 

L'assenza di Smalling sarà decisiva per il cambio di sistema tattico?

"No, perché il sistema di gioco non dipende da un solo giocatore".

 

Con un 3-5-2 Carles Perez può diventare la spalla di Dzeko? Cosa può dare di diverso rispetto a Kluivert?

"Sì, può giocare in quella posizione. Penso che non cambia molto sono due giocatori con caratteristiche diverse rispetto Dzeko, ma in questa posizione sono simili".

 

Le dà fastidio leggere nomi di allenatori che la possono sostituire?

"No, nessuno".

 

La crisi di risultati può essere riconducibile a un ritardo atletico?

"No, ho sempre detto che non c’è alcun problema fisico nella squadra".

leggi anche

Smalling out 10 giorni, idea Cristante centrale

Come mai ha deciso di puntare su Zaniolo a Napoli?

"Era con noi e ed era pronto per giocare. Non per tutta la gara, ma ha giocato il tempo giusto per il suo momento di forma".

 

Zaniolo è pronto a giocare dall’inizio?

"No, per me no. Non dobbiamo dimenticarci quanto tempo è stato fuori per infortunio".

 

La Roma ha gli stessi punti dello scorso anno. Come si convincono squadra e tifosi che si sta progredendo?

"Per me non è giusto fare confronti con il passato. La mia preoccupazione è tornare a fare tutto bene, non dimentichiamoci che siamo all’inizio di un progetto"

 

A cosa associa la debolezza mentale dimostrata dalla Roma post lockdown?

"Bisogna far capire alla squadra che una sconfitta è solo una sconfitta. Un ko non può influenzare così tanto il futuro, stiamo lavorando per migliorare su questo".

 

Come si prepara una gara per evitare di prendere gol come quelli subito contro il Napoli?

"Bisogna dare merito ai giocatori del Napoli per le singole situazioni che hanno portato ai loro gol".

 

Che Parma si aspetta come atteggiamento?

"Sono una squadra molto aggressiva, mi aspetto una squadra che giocherà in contropiede".

 

Contro il Parma cambierà poco? Su quali ruoli sta riflettendo?

"Non penso di cambiare molto. Abbiamo la situazione di Smalling che non può giocare, abbiamo la situazione di Zappacosta che è stato tanto tempo infortunato e ha fatto due partite di seguito quindi e ora ha qualche fastidio. Poi ho 1-2 dubbi. Ma di sicuro non cambierò molto".

SERIE A: SCELTI PER TE