Zaniolo, gol in Brescia-Roma: "L'uomo sogna più il ritorno che la partenza". VIDEO

ROMA
©LaPresse

L'infortunio, i lunghi mesi di fisioterapia, infine il gol: 204 giorni dopo. Nicolò Zaniolo è tornato: "Una serata perfetta. So di non essere ancora al 100% ma penso sia normale. Continuo a pensare giorno dopo giorno. Nel nuovo ruolo mi trovo bene e ogni tanto la butto dentro"

BRESCIA-ROMA: GOL E HIGHLIGHTS

Duecentoquattro giorni dopo Nicolò Zaniolo ha ritrovato il gol (il quinto in stagione). In mezzo, l’infortunio contro la Juventus e i lunghi mesi di fisioterapia. Al termine della vittoria contro il Brescia, il numero 22 giallorosso esprime tutta la sua felicità: “Il gol è stato un nuovo punto di partenza. Sono felice soprattutto per la squadra che sta ritrovando la strada giusta. Una serata perfetta, speriamo di continuare così”. Alle porte non ci sono soltanto altre sei partite di campionato: ad agosto infatti la Roma sarà in scena in Europa League, una competizione da potersi giocare a pieno: “Ogni giorno mi pongo degli obiettivi per tornare al 100%. So di non essere ancora al massimo della condizione, penso sia normale. Ogni giorno ancora – spiega - vado al campo un’ora prima per mettere a posto il ginocchio e mobilizzarlo bene. Continuo a pensare giorno dopo giorno, non a lungo termine".

In cosa migliorare

leggi anche

Fonseca: "Più aggressivi con il nuovo modulo"

“Da due settimane mi alleno con la squadra e ogni tre giorni si gioca. A ogni fine allenamento mi fermo a potenziare. Sarò al 60-65% della mia forma - ha aggiunto Zaniolo -. Sono felice, magari non sono ancora completamente libero in alcuni movimenti come i cambi di direzione ma penso che con il tempo tutto tornerà come prima”. Nel corso del lockdown, poi, il talento della Roma spiega: “Mi sono rivisto quasi tutte le partite della squadra per vedere bene tutti i movimenti. Sto lavorando molto sul mio ruolo, mi trovo bene, mi diverto e quando capita la butto dentro. Sono contento”.

SERIE A: SCELTI PER TE