Inter, giallo sul numero di maglia di Hakimi: sceglie il 55 ma poi il tweet sparisce

Serie A

Il nuovo acquisto avrebbe scelto un numero di maglia che all'Inter non si vedeva dal giorno dell'addio di Yuto Nagatomo, che l'ha indossato per tutte le sue sette stagioni in nerazzurro. Poco dopo però il tweet sul "55" sparisce. Intanto la formazione di Antonio Conte si prepara alla nuova stagione, in vista dell'esordio in campionato contro la Fiorentina: il programma completo delle amichevoli nerazzurre

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

Comincia a formarsi la rosa dell'Inter in vista della prossima stagione: tra entrate e uscite, la formazione di cui potrà disporre Antonio Conte sta prendendo una fisionomia sempre più precisa. Uno degli acquisti più importanti in questa sessione estiva da parte della società nerazzurra è stato sicuramente quello di Achraf Hakimi. L'esterno marocchino, prelevato dal Real Madrid per 40 milioni di euro, ha mosso un altro passo ufficiale nella sua nuova avventura, scegliendo il nuovo numero di maglia: salvo ripensamenti, Hakimi indosserà la 55, un numero che dalle parti della San Siro nerazzurra non si vedeva dal giorno dell'addio di Yuto Nagatomo, possessore di quella maglia durante tutte le sue 7 stagioni all'Inter.
 

Quello di Hakimi, che al Borussia Dortmund indossava il 5, non è certamente un omaggio al giapponese, ma una scelta di ripiego dal momento che il suo numero preferito è occupato da Gagliardini. Ecco quindi che il 5 raddoppia ed esce il 55. Resta però un velo di mistero, perché l'annuncio ufficiale, arrivato dal profilo twitter dell'Inter, è stato poi rimosso. Una possibile risposta potrebbe arrivare dal mercato in uscita: l'eventuale cessione di Godin, per esempio, libererebbe il 2, per antonomasia il numero di chi occupa la fascia destra.

Numero 11 per Kolarov, come alla Roma

vedi anche

Inter, Kolarov sfida le leggi della fisica. VIDEO

Nella giornata di sabato ha annunciato il proprio numero di maglia anche Aleksandar Kolarov, altro importante acquisto della società nerazzurra. L'esterno sinistro serbo indosserà la numero 11, la stessa che ha avuto per tre anni alla Roma e nelle ultime tre stagioni al Manchester City. Una scelta, dunque, conservativa e sicuramente più classica rispetto a quella di Hakimi, che ha trovato già occupata da Roberto Gagliardini la maglia numero 5, indossata dal calciatore marocchino durante le ultime due stagioni al Borussia Dortmund.

Il programma pre-campionato dell'Inter

leggi anche

Countdown Inter-Vidal: il Barça non lo convoca

Oltre alla scelta dei numeri di maglia, l'Inter si sta preparando alla nuova stagione attraverso una serie di allenamenti che si stanno svolgendo ad Appiano Gentile agli ordini di Antonio Conte. La squadra nerazzurra sarà protagonista anche di tre gare amichevoli durante la prossima settimana, in preparazione al primo impegno ufficiale, che vedrà l'Inter debuttare in campionato a San Siro contro la Fiorentina il prossimo 26 settembre (ore 20.45). Gli uomini di Conte faranno il loro esordio stagionale ad Appiano Gentile contro il Lugano, martedì 15 settembre alle ore 17 (diretta su Sky Sport Serie A, canale 202 del telecomando Sky) e replicheranno venerdì 18, sempre nel centro di allenamento nerazzurro e sempre alle ore 17, contro la Carrarese. Il giorno successivo, invece, sabato 19 settembre, l'Inter comincerà a riprendere confidenza con il suo stadio, affrontando alle ore 18 il Pisa a San Siro. Un test interessante contro una formazione che parteciperà al prossimo campionato di Serie B, anche per vedere all'opera i nuovi arrivati.