Atalanta, Muriel a Sky: "Per la Juve non sarà facile, ci siamo anche noi per lo scudetto"

Serie A

L'attaccante colombiano non nasconde le ambizioni nerazzurre nell'intervista a Sky Sport: "Lo scudetto resta un sogno, ma lotteremo per conquistarlo insieme alle altre big. Per la Juve non sarà così facile vincere. Champions? L'eliminazione col Psg brucia, ma vogliamo continuare a stupire"

Ripetere e, se possibile, migliorare ancora l’ultima stagione che ha visto l’Atalanta chiudere al terzo posto in campionato e ai quarti di finale di Champions League, eliminata dal Psg. Luis Muriel, attaccante nerazzurro, non nasconde le ambizioni della squadra nell’intervista concessa a Sky Sport. "Se anche noi possiamo lottare per lo scudetto? Facendo una stagione come quella dello scorso anno e rimanendo concentrati in alcune partite nelle quali abbiamo perso punti che ci hanno lasciato un po’ di rammarico… Questo ci deve servire per questa stagione, per quello che vogliamo fare, sicuramente lavorando bene e vincendo più partite possibili saremo li anche noi a lottare per quello che resta sempre un sogno". Nonostante la concorrenza: "Sicuramente quest’anno l’Inter si sta rafforzando molto, poi il Milan – che ha concluso lo scorso anno con entusiasmo vincendo tante partite – è una squadra che ha voglia di fare bene. Non si può puoi lasciare fuori le altre 3-4 squadre che negli ultimi anni lottano sempre per le posizioni di vertice, come Lazio, Roma, Napoli. Poi ci siamo anche noi. Sarà un bel campionato, non so se sarà facile per la Juve vincere come negli anni precedenti, visto che ci saranno più squadre a lottare le lo scudetto", le parole del colombiano.

L'eliminazione col Psg e la le ambizioni in Champions

leggi anche

Atalanta, Champions a Bergamo: c'è l'ok dell'Uefa

"È una cosa che ancora ci brucia, perdere in quel modo fa sicuramente male. Ci dovrà però servire da lezione per il futuro, ci aiuterà a crescere. Sappiamo che in questa competizione, contro squadre come il Psg, bisogna giocare fino all’ultimo secondo, fino a quando l’arbitro non fischia. Certi giocatori possono fare la differenza come è successo in quella partita. La prossima Champions sarà ancora più difficile rispetto allo scorso anno, non sappiamo ancora come andrà il sorteggio, ma sicuramente non sarà più facile. Ora tutti ci conoscono, sanno come giochiamo e cosa siamo in grado di fare. Ora ci aspetteranno, non ci affronteranno più come una squadra rivelazione, ma come una squadra consolidata che ha ancora voglia di fare bene e di stupire. Dovremo essere bravi noi a prendere esempio da quello che abbiamo fatto per affrontare al meglio la prossima Champions che sarà ancora più difficile”.

Sulla concorrenza in attacco nella prossima stagione

leggi anche

Ilicic torna a Zingonia: che affetto dai tifosi

"È bello quando c’è tanta concorrenza, abbiamo tante partite da giocare nelle tre competizioni e quindi sicuramente ci sarà spazio per tutti. Poi quando ti giochi il posto da titolare con giocatori forti è sicuramente un bene per la squadra, perché si alza il livello generale e tutti devono rimanere concentrati se vogliono giocare".

Sul ritorno a Zingonia di Ilicic

"L’ho visto bene, molto bene, è molto motivato. Ha un viso diverso rispetto a prima. È tornato da noi e si vede che ha voglia di ricominciare e di fare bene. L’ho visto davvero bene, molto contento. Speriamo che possa recuperare il tempo che ha perso e ci aiuti come ha sempre fatto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche