Lazio, Lotito: "Obiettivi? Non vendo sogni ma solide realtà. Dal mercato arriverà altro"

Serie A

Il presidente biancoceleste ha elogiato il lavoro della sua società sul mercato, ma ha lasciato la porta aperta ad altre operazioni: "Quello che manca lo vedremo alla fine, ma integreremo l'organico con nuove figure". E sugli obiettivi: "Non vendo sogni, ma solide realtà. Sarà il campo a parlare"

CALCIOMERCATO NEWS: LE TRATTATIVE LIVE

Una qualificazione in Champions League attesa 13 anni e una stagione all'orizzonte che si prospetta importantissima, dopo l'ottimo campionato concluso qualche settimana fa. Sono queste le premesse con le quali la Lazio si presenta ai nastri di partenza della Serie A 2020-2021. Tra la voglia di confermarsi e la speranza di poter fare ancora meglio, il presidente biancoceleste Claudio Lotito è intervenuto a margine della presentazione della nuova stagione della Lazio Women. Per il numero uno della Lazio è stata l'occasione anche per il fare il punto sul mercato, dichiarando che la finestra di trasferimenti non si può ancora considerare chiusa: "L’anno scorso eravamo in condizione di pretendere qualcosa di più, però ci siamo accontentati di ciò che abbiamo ottenuto. Quest’anno stiamo cercando di fare tesoro dell’esperienza maturata e soprattutto e di integrare l’organico con nuove figure che possono dare un valore aggiunto. Quello che manca lo vedremo alla fine del mercato, ma quello che abbiamo fatto è sotto gli occhi di tutti. Abbiamo preso un centrocampista, un portiere, un attaccante e un esterno e vedrete che arriverà pure qualcos’altro". Dopo gli arrivi di Escalante, Reina, Muriqi e Fares, è lecito dunque aspettarsi qualche altro acquisto.

"Obiettivi? Non vendo sogni, ma solide realtà..."

leggi anche

Tare: "Nei prossimi giorni Acerbi rinnoverà"

Il numero uno biancoceleste ha fissato poi gli obiettivi per la rosa allenata da Simone Inzaghi: "Io l’ho sempre detto: non vendo sogni ma solide realtà. Il mio compito è mettere la squadra nelle condizioni di fare il meglio. Poi purtroppo in campo non ci vado io. La prima squadra ha le possibilità tecnico agonistiche e infrastrutturali che le permettono di esprimersi al meglio. Poi non so cosa accadrà sul campo". Lotito ha concluso con la convinzione che la propria squadra farà il massimo per raggiungere i propri obiettivi: "Cercheremo di fare il meglio possibile, ma il campionato non lo giocheremo da soli: esistono anche dei fattori imponderabili".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche