Parma-Napoli, Liverani: "Non firmerei per il pareggio". Krause: "Vogliamo crescere"

Serie A

L'allenatore alla vigilia della gara contro gli azzurri: "Loro sono forti e hanno cambiato poco, hanno in più un acquisto da 80 milioni. È un ostacolo importante ma non firmerei per il pareggio. Veniamo da una settimana particolare ma ora il tempo stringe, bisogna completare la squadra". Krause: "Vogliamo portare avanti il progetto, crescere e andare in Europa"

PARMA-NAPOLI LIVE

Esordio sulla panchina del Parma per Fabio Liverani, subito chiamato ad affrontare un grande avversario come il Napoli. Il nuovo allenatore gialloblù cerca di trasmettere coraggio ai suoi, per chiudere al meglio la settimana che ha portato al cambio di proprietà. "Sono stati giorni particolari, la squadra ha lavorato bene nonostante le difficoltà – le parole di Liverani – Il Napoli ha mantenuto quasi integralmente la rosa aggiungendo un acquisto da 80 milioni, sarà un ostacolo più grande dato che hanno cambiato poco. Ho chiesto di fare una partita per vedere a che punto siamo, la squadra è ancora in costruzione. Il dubbio Osimhen-Mertens vorrei averlo anche io, non dimentichiamo che poi c'è anche Petagna. Servirà attenzione per non prestare loro il fianco per le ripartenze, sapendo che soffriremo ma che possiamo far soffrire anche loro. Non firmerei per il pareggio, non lo farei mai se non per un obiettivo definitivo". 

"Il tempo stringe, bisogna completare la squadra"

leggi anche

Parma-Napoli, le probabili formazioni

Liverani parla poi del momento del Parma: "Il cambio di proprietà ha portato definizione, è giusto proseguire un progetto già impostato in precedenza. Ad oggi abbiamo fatto le presentazioni, ma ci sarà da lavorare perché il tempo stringe. Il valore del gruppo è molto alto, la squadra è unita e ha la possibilità di fare bene. Nella mia vita le maggiori soddisfazioni sono arrivati in contesti del genere. Formazione? Valuteremo se giocare con due punte o con una, devo ancora fare delle valutazioni. Al completo abbiamo fatto 4 o 5 allenamenti, però ho visto la rosa lavorare bene e faremo una gara di sostanza. La squadra deve adattarsi al modo di giocare degli attaccanti, anche Inglese e Cornelius possono coesistere. Questa squadra ha perso Kulusevski e Caprari, che insieme hanno un potenziale di 15 gol. Dobbiamo essere bravi in modo da completare la squadra entro il 6 ottobre, magari anche con qualche giovane che possa inserirsi".

Krause: "Crescita ed Europa gli obiettivi a lungo termine"

leggi anche

A Parma inizia l'era Krause: "Realizzato un sogno"

Con Liverani ha parlato anche il nuovo proprietario Kyle Krause: "È un grande onore essere qui, il calcio e l'Italia sono due mie grandi passioni – le sue parole -  Carli, Lucarelli, Liverani, sanno benissimo cosa fare e sono preparati, non hanno bisogno di consigli da parte mia. Come sognano i tifosi, lo faccio anche io. Voglio portare avanti questo progetto e fare tutto ciò che è nelle possibilità del Parma. Punteremo a mantenere la Serie A e a crescere. Ovviamente, se guardo a lungo termine, sarebbe divertente viaggiare un po' di più in Europa. Ma nessuna pressione sull'allenatore. Il cambiamento ha bisogno di tempo, basti vedere l'Atalanta. Ci sono vari punti da rispettare, come l'Academy e la crescita dei giovani. Non possiamo pensare di diventare subito come la Juventus, ma bisogna lavorare per poi un giorno viaggiare in Europa. Liverani mi ha detto che contro la Juve daremo il 100%".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche