Serie A, 7^ giornata: presentazione, numeri, curiosità e statistiche

Serie A
©LaPresse

La Juve va sul campo della Lazio, partita che non termina in parità da gennaio 2014. Il Milan cerca contro il Verona la 27esima gara di fila in Serie A: sarebbe record per i rossoneri. Gattuso riparte con il Napoli dalla sfida al Bologna, avversario che non l'ha mai battuto

BOLOGNA-NAPOLI LIVE

Sassuolo-Udinese, venerdì 6 novembre ore 20:45

Confronto numero 8 nella storia dei due club in casa del Sassuolo: il parziale sorride all'Udinese, vittoriosa tre volte a fronte del solo successo neroverde. Tra le squadre affrontate almeno 10 volte in Serie A, quella friulana è quella contro cui il Sassuolo ha segnato di meno (10 gol in 14 gare). La squadra di De Zerbi ha però conquistato per la prima volta nella sua storia 14 punti nelle prime sei gare di Serie A. De Paul e compagni arrivano invece alla sfida del Mapei Stadium dopo cinque sconfitte in questo avvio di campionato. Fari su Ciccio Caputo, che potrebbe andare a segno in cinque match di fila per la prima volta in carriera in Serie A, e Stefano Okaka, a segno nelle ultime due partite giocate contro il Sassuolo.

 

Cagliari-Sampdoria, sabato 7 novembre ore 15:00

approfondimento

Duelli vinti e contrasti, nessuno come il Milan

Di fronte due formazioni che non hanno vinto nello scorso turno: Cagliari ko per 3-2 a Bologna, Samp fermata sull'1-1 dal Genoa nel derby. Quella blucerchiata è la squadra contro cui i sardi hanno vinto il maggior numero di partite in Serie A: ben 24, in un parziale completato da 30 pareggi e 14 successi della Sampdoria. Nelle partite giocate in Sardegna il Cagliari è imbattuto da 10 partite casalinghe (5 vittorie e 5 pareggi). Questa volta però la squadra di Ranieri è imbattuta in A da quattro partite e insegue il quinto risultato utile di fila, come non accade dal dicembre 2018 (sei match senza sconfitta). Copertina per Joao Pedro del Cagliari, a segno in tutte le ultime quattro partite di campionato e giocatore brasiliano che a partire dalla scorsa stagione ha segnato il maggior numero di gol (22) nei cinque maggiori campionati europei.

Benevento-Spezia, sabato 7 novembre, ore 18:00

Sfida mai giocata in Serie A, che oppone due neopromosse. I sei precedenti giocati in B tra le due squadre non hanno prodotto pareggi, con 4 vittorie del Benevento e 2 dello Spezia. La squadra di Filippo Inzaghi è andata a segno per sei gare consecutive in Serie A per la prima volta in assoluto, mentre quella di Vincenzo Italiano ha ottenuto quattro dei suoi cinque punti complessivi in trasferta, vincendo a Udine e pareggiando a Parma. Partita importante per Gianluca Lapadula, autore di tre gol in questo campionato, che potrebbe diventare il primo giocatore di una squadra neopromossa a trovare il gol in quattro delle sue prime sette gare stagionali di Serie A. L'ultimo era stato Cheick Diabaté, sempre con il Benevento nel 2017/18.

Parma-Fiorentina, sabato 7 novembre ore 20:45

Il sabato di Serie A si chiude al Tardini di Parma, dove i padroni di casa e la Fiorentina si sfidano per la quarantasettesima volta in campionato. Perfetto equilibrio negli ultimi 11 incroci tra le due squadre, con tre vittorie per parte e cinque pareggi. Dopo una serie di sette gare interne da imbattuto contro la Fiorentina in campionato (2V, 5N), il Parma ha però perso il match casalingo più recente: i ducali non hanno mai registrato due sconfitte di fila contro i viola al Tardini in A. Occhio ai palloni alti: il Parma è la squadra che ha subito più gol di testa (4) in questo campionato, seguito proprio dalla Fiorentina (3). Gervinho on fire: l'ivoriano, a segno con una doppietta nello scorso turno contro l'Inter, ha già segnato tre reti in carriera alla Fiorentina. 

Lazio-Juventus, domenica 8 novembre, ore 12:30

A inaugurare la domenica di campionato sarà l'incrocio dell'Olimpico tra Lazio e Juventus, partita che non finisce in parità in Serie A dall'1-1 del gennaio 2014: da allora, 10 successi bianconeri e due vittorie biancocelesti. Negli ultimi nove anni, coincisi con la vittoria di altrettanti scudetti, la Juve è rimasta con la porta imbattuta ben 11 volte su 18 contro la Lazio: contro nessun altro avversario i bianconeri hanno fatto registrare più clean sheet.  Nei 76 precedenti complessivi a Roma tra le due squadre ci sono 33 vittorie della Juve, 25 della Lazio e 18 pareggi. Occhio ai minuti di recupero: a partire dalla scorsa stagione, Felipe Caicedo e Ciro Immobile, della Lazio, sono i due giocatori che hanno segnato più gol (entrambi sono a quota 4) a partire dal minuto 90 in Serie A. A seguire ci sono Cristiano Ronaldo a quota tre.

Atalanta-Inter, domenica 8 novembre ore 15:00

Sfida tra due squadre che vogliono riscattare le sconfitte di Champions League rispettivamente contro Liverpool e Real Madrid. I precedenti più recenti a Bergamo sorridono all'Inter, che ha perso solo una delle sette ultime sfide. Conte punta, dopo il 2-0 della scorsa stagione, a vincere due gare di fila in casa dei bergamaschi. Difese a confronto: la squadra di Gasperini subisce invece gol da nove partite in Serie A, Handanovic ha incassato 15 gol da inizio stagione in tutte le competizioni. L'Inter non subiva così tante reti nelle prime nove partite stagionali dal 2011/12 (18). Luis Muriel ha realizzato cinque gol con quattro maglie differenti contro l'Inter (Lecce, Udinese, Sampdoria e Fiorentina): solo Alberto Gilardino a 6 e Roberto Baggio a 5 hanno segnato con più squadre diverse contro i nerazzurri in A.

Genoa-Roma, domenica 8 novembre ore 15:00

Sfida numero 107 tra le due squadre in Serie A, con la Roma che ha vinto in 50 precedenti (11 in Liguria). L'ultimo successo del Genoa contro la Roma in Serie A risale a un 1-0 del maggio 2014. Da allora sono arrivati tre pareggi e nove successi giallorossi. Dopo il successo per 2-0 contro la Fiorentina nell'ultimo turno di campionato, la squadra di Fonseca potrebbe tenere la porta inviolata per due gare di fila in Serie A come non avviene da maggio 2019. Roma stregata anche per Rolando Maran, allenatore del Genoa che ha vinto solo una delle 13 partite di Serie A contro i giallorossi, in Catania-Roma 1-0 del gennaio 2013. Sulla trequarti occhio a Henrikh Mkhitaryan: con quattro passaggi vincenti in sei gare il numero 77 della Roma è il miglior assistman di questo campionato.

Torino-Crotone, domenica 8 novembre ore 15:00

Appena quattro i confronti in A giocati tra le due squadre: granata imbattuti grazie a due successi (incluso il più recente nell’aprile 2018) e due pareggi. Contro le neopromosse il Torino ha un buona tradizione: ha infatti trovato la rete in tutte le ultime 12 sfide interne di Serie A contro squadre provenienti dalla Serie B e non resta a secco da uno 0-0 del febbraio 2016 in casa del Carpi. Il Crotone arriva da cinque sconfitte consecutive in trasferta in Serie A tra la fine della stagione 2017/18 e quella attuale: mai nella competizione i calabresi sono arrivati a sei di fila. In attacco sarà sfida tra centravanti: Andrea Belotti ha segnato sei reti in tre partite contro il Crotone, Nwanko Simy ha invece già colpito il Torino in A nell'aprile 2017.

Bologna-Napoli, domenica 8 novembre ore 18:00

leggi anche

Maradona, l’amore dei tifosi fuori dall’ospedale

Al Dall'Ara sfida numero 123 nella storia tra Bologna e Napoli in A. Gli emiliani non perdono da tre partite contro gli azzurri dopo una striscia negativa di 6 sconfitte di fila. Il Napoli va a segno da 14 partite contro il Bologna: dovesse andare ancora in rete, eguaglierebbe il record di 15 gare di fila in rete stabilito a gennaio 2019 contro la Lazio. Sono solo due i pareggi nelle ultime 16 sfide di Serie A giocate in casa dei rossoblù: è successo nello scorso luglio. Buona tradizione per Gattuso, che ha affrontato cinque volte il Bologna in A senza mai perdere (3V, 2N) e si affida a Dries Mertens: sono 11 su altrettante partite i centri dell'attaccante belga al Bologna, suo bersaglio preferito. Di fronte avrà Roberto Soriano (quattro reti, tre assist) e Musa Barrow (due reti) che hanno preso parte all’80% dei gol segnati in casa dal Bologna nella Serie A 2020/21.

Milan-Verona, domenica 8 novembre ore 20:45

Il turno si chiude a San Siro, con una gara in perfetto equilibrio nelle ultime sette sfide giocate in A dal 2015 ad oggi, con due vittorie a testa e tre pareggi. Dovesse trovare la rete, il Milan eguaglierebbe la sua seconda miglior striscia di gare in gol nel massimo campionato italiano (27 nel 1949). Per farlo, Pioli si affiderà anche a Zlatan Ibrahimovic, a segno sette volte nelle prime sei gare stagionali dei rossoneri in Serie A, come non accadeva da  George Weah nel 1996. La squadra di Juric non vince in trasferta dallo scorso gennaio, con un 2-0 alla Spal. Curiosità: Il Verona è la squadra che il Milan ha affrontato più volte in casa in A senza mai trovare la sconfitta, con 16 successi rossoneri e 12 pareggi in 28 gare.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche