Conte: "All'Inter per tanti anni. Poi tornerei in Premier"

Serie A

L'allenatore nerazzurro al Telegraph: "La prima stagione all'Inter è stata ottima, stiamo costruendo le basi per lottare per vincere sempre". Poi la rivelazione: "Volevo Lukaku e van Dijk al Chelsea"

CORONAVIRUS, DATI E NEWS IN TEMPO REALE

Antonio Conte è alla sua seconda stagione all'Inter, dopo aver concluso il primo anno con un secondo posto in campionato e una finale di Europa League. In estate è stato a un passo dall'addio, ma poi tutto si è ricomposto e ora l'obiettivo è continuare a lungo assieme, come ha confidato in un'intervista al Telegraph: "Ho questa stagione e poi un altro anno di contratto, ho iniziato un progetto qui e voglio continuarlo per molti anni, perché stiamo costruendo delle basi importanti. Poi in futuro mi piacerebbe tornare in Inghilterra per fare un'altra esperienza in Premier League. Mi è piaciuto molto lavorare lì. Per me, per la mia famiglia, vorrei un giorno tornarci, abbiamo vissuto un'esperienza incredibile a Londra".

"Al Chelsea stavo per prendere Lukaku e van Dijk"

leggi anche

Sui social fiducia in scadenza per Pirlo e Conte

Conte torna poi sull'esperienza al Chelsea: "Vincere al primo anno è stato grandioso, nella stagione precedente la squadra arrivò decima e il mercato non fu stratosferico. Kanté fu un grande acquisto, poi abbiamo preso Marco Alonso che giocava nella Fiorentina e non tutti erano d'accordo con me nel prenderlo. E poi David Luiz, che aveva avuto dei problemi al Chelsea. Con loro abbiamo vinto il titolo e giocato una finale di FA Cup contro l'Arsenal. Nella seconda stagione ho chiesto due giocatori ed eravamo molto vicini a prenderli. Uno era Romelu Lukaku, l'altro era Virgil van Dijk. Con questi due avremmo avuto lo slancio per portare il Chelsea al vertice e rimanerci per molti anni. Peccato non sia successo. Ora Lukaku sta dimostrando all'Inter che la mia idea era giusta, così come van Dijk al Liverpool. Romelu è incredibile, è migliorato molto perché ha sempre voglia di imparare. Può ancora continuare a farlo per diventare uno dei più forti al mondo".

"Prima stagione all'Inter incredibile"

leggi anche

Darmian: "Conte trasmette voglia di vincere"

E ancora sull'Inter: "Penso che nella scorsa stagione abbiamo fatto qualcosa d'incredibile. Il nostro progetto è solo all'inizio, stiamo creando la base e le fondamenta per dare a questa società la possibilità di rimanere al massimo livello ed essere competitiva per provare a vincere qualcosa in ogni stagione. So che le aspettative su di me sono molto alte e, per questo, se non vinco vengo criticato. Ma questo significa che le persone mi considerano bravo nel mio lavoro. È importante creare basi solide per vincere. All'Inter sono passati 10 anni dall'ultima vittoria. Se non vinci per così tanto tempo, significa che devi cambiare tante cose e ci vuole del tempo per farlo".