Probabili formazioni Serie A della 8^ giornata: ultime news dai campi

Serie A

Le ultime sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky Sport. C'è curiosità sulla prima Fiorentina di Prandelli. Roma senza Smalling e Dzeko. Gattuso rilancia il tridente leggero. Il Milan è senza Leao, gioca Rebic. Conte cambia qualcosa in difesa e in attacco. Il favorito per affiancare Lukaku è infatti Sanchez

UDINESE-GENOA LIVE

Finisce la pausa di campionato ma per molte squadre inizia un tour de force da qui a Natale tra Serie A e coppe. La caccia al Milan capoclassifica riprende con il Napoli che, nel posticipo, proverà a far risultato contro i rossoneri. Attesa la prima di Prandelli a Firenze dopo l'esonero di Iachini. Ecco la nostra classica panoramica sullo stato di salute delle 20 di A prima che scendano in campo

INTER-TORINO, domenica ore 15

Inter, Sanchez in pole

Antonio Conte pensa già al Real? Ovviamente il diretto interessato dirà di no ma in Champions l’Inter non può sbagliare. Contro il Torino qualcuno o riposerà o avrà minutaggio limitato in vista della Coppa. Davanti Lautaro è stato sorpassato da Sanchez e quindi è il cileno che probabilmente farà coppia con Lukaku mentre le quotazioni di Eriksen, che sperava in una promozione, sono in discesa. Probabile 3-5-2 con Young a destra e con D'Ambrosio e Ranocchia favoriti su Skriniar e de Vrij.

Torino, tre nuovi positivi: non convocati Lukic e Gojak

Nel difficile impegno di San Siro, il Torino si trova alle prese con tre nuovi casi di positività, l'ultimo riguarda un giocatore che rientrava dagli impegni con la propria nazionale che era risultato negativo al primo tampone 'di rientro' a Torino. Tra i non convocati ci sono i kosovari Ujkani e Vojvoda, il bosniaco Gojak e il serbo Lukic. Singo e Murru saranno molto probabilmente gli esterni bassi titolari mentre in attacco Giampaolo punterà su un ex di turno: quel Bonazzoli cresciuto nel settore giovanile nerazzurro

ROMA-PARMA, domenica ore 15

Roma, Pellegrini convocato. Smalling out

Colpito da una forte intossicazione alimentare, Smalling non sarà tra i convocati per la sfida contro il Parma. Mancheranno anche Kumbulla, Santon e Fazio (out causa positività al Covid-19). Chi ci sarà in difesa? E' pronto ad arretrare il proprio raggio d'azione Cristante. A completare  il pacchetto Mancini e Ibanez. A centrocampo invece ci sarebbe Villar al fianco di Veretout. Davanti ci sarà sempre Borja Mayoral visto che Dzeko è ancora indisponibile. Lorenzo Pellegrini, guarito dal Covid, sarà tra i convocati.

Parma, il dubbio è sul sistema di gioco

Gli interpreti saranno bene o male gli stessi del Parma visto prima della pausa ma la collocazione in campo non è così scontata. Possibili infatti due soluzioni con la linea a 3 e Grassi esterno di centrocampo oppure la difesa a 4 con Osorio esterno destro e Grassi da mezzala di centrocampo. Liverani potrà contare sul ritorno tra i convocati di Cornelius e Busi. L’attaccante danese però dovrebbe partire dalla panchina con Gervinho sicuro titolare e con Karamoh che si gioca il posto con Inglese.

SAMPDORIA-BOLOGNA, domenica ore 15

Sampdoria, Regini a sinistra. Daasgaard per Jankto

La contemporanea squalifica di Tonelli e Augello potrebbe costringere Ranieri a non avere opzioni difensive. La coppia di centrali sarà formata da Yoshida e Colley ma se è vero che Regini è il candidato numero uno per la corsia sinistra, è altrettanto vero che una piccola variante c’è: l’opzione con Bereszynski a sinistra e l’inserimento di Ferrari sull’altra corsia. Gabbiadini viaggia verso un posto in panchina mentre l’unico altro assente, squalificati a parte, sarà Keita. Daasgaard in pole su Jankto. Occhio anche ad Adrien Silva che insidia Ekdal.

Bologna, Hickey e Schouten recuperano

Per questo turno di campionato non sono previste ‘uscite’ dalla lista infortunati. Mihajlovic però deve anche monitorare le condizioni di Schouten e Hickey che non sono ancora al 100% ma che negli ultimi giorni appaiono in netta ripresa. Sono quindi loro due i candidati per un posto a sinistra e in mezzo con Denswil e Dominguez che partiranno dalla panchina. Davanti ‘solito menù’ con Palacio punta e Barrow ad agire da trequartista esterno 

VERONA-SASSUOLO, domenica ore 15

Verona, pessimismo per Faraoni

Il ragazzo prova a farcela ma le sensazioni sono negative. Faraoni rischia di non esserci contro il Sassuolo. L’esterno non è ancora col gruppo. La sua probabile assenza va ad aggiungersi a quelle di Lazovic e Ruegg. Corsie esterne quindi quasi scoperte per Juric che potrebbe decidere di far giocare Tameze a destra. Anche in difesa i gialloblù non sono messi benissimo. Lovato e Gunter non ci saranno mentre Cetin e Dawidowicz recuperano ma non sono certo al 100%. Il primo andrà a comporre la linea a 3, il secondo potrebbe invece avanzare in mediana.

Sassuolo, out Caputo e Defrel

Niente Nazionale per il ‘Ciccio’ nazionale: il problema agli adduttori non lo ha vestito d’azzurro e anche in campionato l’attaccante neroverde dà forfait. De Zerbi può contare però sul rientro di Djuricic anche se è da stabilire se nell’XI titolare o dalla panchina. In difesa mancheranno Chiriches e Romagna. A destra Hayan favorito su Muldur, panchina per Toljan. Il terzino sinistro dovrebbe essere Rogerio, con Marlon e Ferrari centrali di difesa. Senza Caputo toccherà a Raspadori mentre con Djuricic sta decisamente meglio e potrà partire dall'inizio.

UDINESE-GENOA, domenica ore 18

Udinese, Pereyra ce la fa. Deulofeu out

Il grosso dubbio in casa Udinese riguarda Pereyra che ha avuto problemi muscolari con la sua nazionale. Senza l’argentino sono due le opzioni: inserire uno tra Makengo e il rientrante Jajalo oppure virare sul 3-4-3 anche se Deulofeu non è a disposizione. Il giocatore è volato a Barcellona per la nascita del secondo figlio. Le ultime da casa Udinese però dicono che Pereyra sta meglio e dovrebbe essere nella formazione di partenza. A sinistra ballottaggio Zeegelaar-Owejan mentre in difesa non dovrebbero esserci sorprese con il trio Becao-Nuytinck-Samir.

Genoa, si torna alla difesa a 3

Cristian Zapata era rientrato in gruppo ma non è ancora in condizione e quindi resta a Genova visto che, al pari di Criscito, non figura nella lista dei convocati. Indisponibili anche Zappacosta, Cassata e Pjaca con quest’ultimo che si è rivisto in campo ma che non sarà subito a disposizione. Maran ripropone la difesa a tre senza Goldaniga. Sulle corsie esterne ci saranno Ghiglione e Pellegrini. Il sacrificato sarà Zajc. Davanti coppia Pandev-Scamacca

NAPOLI-MILAN, domenica ore 20:45

Napoli, Mertens in vice Osimhen

Lussazione anteriore alla spalla destra. Questo il referto degli esami ai quali si è sottoposto Victor Osimhen. L’attaccante nigeriano quindi non sarà nella rosa che affronterà il Milan capoclassifica. A guidare l’attacco azzurro non ci sarà però Petagna. Gattuso pare orientato a mantenere il consueto 4-2-3-1 con Lozano che dovrebbe agire da trequartista centrale. Davanti il vice Osimhen sarà Mertens. A sinistra Mario Rui. Bakayoko recupera e sarà titolare

Milan, Leao indisponibile. Favorito Rebic

Lesione al bicipite femorale della coscia destra. Per questo motivo Rafael Leao non sarà a disposizione per la trasferta di Napoli. Allenatori a parte sarà questa l’unica assenza in casa Milan. Sulla sinistra quindi si può candidare Rebic per una maglia da titolare. Romagnoli non preoccupa e salvo sorprese negative dirigerà la difesa della capoclassifica. A destra invece Diaz e Castillejo provano a scalzare Saelemaekers.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche