Ibrahimovic: "Infortunio non grave: Milan, torno tra una o due settimane"

Serie A
©LaPresse

L'attaccante, vincitore del suo 12° Pallone d'Oro svedese, in un'intervista a "Sportbladet" rassicura i tifosi sull'infortunio: "Niente di grave, torno tra una o due settimane". Salterà di sicuro la partita di Europa League contro il Lille e quella di campionato contro la Fiorentina. Retroscena sul ritorno in rossonero: " Raiola mi ha detto 'Solo tu puoi fare del Milan quello che era  tanti anni fa'. Non posso terminare la mia carriera senza tifosi sugli spalti"

LILLE-MILAN LIVE

"Non è niente di grave, torno tra una o due settimane". Così Zlatan Ibrahimovic commenta il problema fisico rimediato domenica scorsa contro il Napoli, lanciando un messaggio di fiducia ai tifosi del Milan. Intervistato dal giornale sportivo svedese Sportbladet, il centravanti 39enne ha minimizzato le conseguenze del problema fisico accusato contro il Napoli, che lo costringe a saltare la sfida di Europa League contro il Lille in calendario domani, giovedì 26 novembre (diretta su Sky Sport Uno e Sky Sport 252) alle 18.55. L'attaccante non giocherà quindi la prossima partita di campionato contro la Fiorentina, ma mette nel mirino il rientro in campo in uno degli impegni successivi, che vedranno i rossoneri in scenai il 3 dicembre in Europa League contro il Celtic, il 6 in A contro la Sampdoria, il 10 in coppa contro lo Sparta Praga e il 13 in campionato contro il Parma.

 

Ibra ha anche ricordato il giorno in cui ha deciso di tornare a vestire la maglia del Milan: "Prima di Natale, il Milan ha perso malamente contro l'Atalanta e così mi hanno chiamato - spiega - su di me c'erano Milan e Bologna. Volevo capire quale squadra avesse più bisogno di me. E Raiola mi ha detto 'Solo tu puoi fare del Milan quello che era il Milan tanti anni fa'". Riavvio di un rapporto che ha visto l'attaccante a segno 22 volte in 30 partite ufficiali giocate in rossonero da gennaio 2020 ad oggi.

Ibrahimovic pallone d'oro in Svezia

leggi anche

Il ct: "Ibra ritorna in Nazionale? Dipende da lui"

Giorni ricchi di eventi per l'attaccante svedese, che ha vinto per la dodicesima volta in carriera il Pallone d'Oro svedese: "Sento che sono ancora vivo, posso esibirmi e ottenere ciò in cui sono bravo. Poi i risultati parlano da soli, ed è un onore ogni volta che vinci il Pallone d'Oro" il suo commento. "Senza il duro lavoro - ammonisce Ibrahimovic - non ottieni nulla in cambio. A questa età conta molto la mentalità. Poi ho le mie qualità, il mio talento, ma penso che sia tutto nella mia testa. Se vuoi, puoi". Obiettivi senza fine: "Punto a conquistarne un Pallone d'Oro svedese sempre, anche a 50 anni. Il futuro? Non posso terminare la mia carriera senza tifosi sugli spalti, devo continuare".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.