Gasperini: "Ilicic recuperato prima del gol di Liverpool. Il Verona ti fa giocare male"

atalanta

L'allenatore dell'Atalanta alla vigilia della sfida al Verona di Juric: "Loro bravi a distruggere il gioco, per vincere dovremo essere al meglio. Il 2-0 di Anfield ci dà fiducia". Su Ilicic: "Per me è recuperato da settimane, non perché ha segnato contro il Liverpool. Io ho la fortuna di vederlo ogni giorno in allenamento e quando un giocatore si muove come fa lui vuol dire che sta bene"

ATALANTA-VERONA LIVE

Vigilia di Atalanta-Verona con il ricordo dell'impresa di Liverpool ancora vivo per l'Atalanta. Della sfida di Anfield Road ha parlato in conferenza stampa Gian Piero Gasperini, soffermandosi anche su uno dei protagonisti di serata, Josip Ilicic: "Per me è un giocatore recuperato da tempo e non perché ha fatto gol a Liverpool - la certezza dell'allenatore - lo vedevo da alcune settimane, sia sul piano fisico che atletico. Io ho la fortuna di vederlo ogni giorno in allenamento e quando vedo un giocatore che si muove e si allena come fa lui. È chiaro che spero che metta le stesse cose in partita ma anche se queste non si realizzano cambia poco". Quella di Anfield per l'Atalanta "è stata una serata magica per il modo in cui abbiamo vinto su quel campo. Di sicuro è stata un'iniezione di fiducia, abbiamo ritrovato le nostre linee di gioco migliori".

"Il Verona ti fa giocare male"

leggi anche

I consigli di FantaShow per la 9^ giornata. VIDEO

Di fronte ci sarà una squadra allenata da Ivan Juric, che ha ammesso di aver imparato tutto proprio da Gasperini. "Il Verona ha cambiato tanti giocatori ma ha mantenuto un'identità, però è una squadra difficile da affrontare - spiega l'allenatore dell'Atalanta - ti distrugge il gioco e ti impedisce di giocare bene. Non sarà facile, dovremo essere al meglio per recuperare le energie spese a Liverpool". Nessun dubbio sugli obiettivi a lungo termine:  "Questa è una stagione molto difficile, complicata, con un campionato molto equilibrato e credo sarà così in futuro: dobbiamo avere la forza e la serenità di affrontarla sempre al meglio. Si passerà attraverso partite più difficili, altre migliori e altre meno. Mi dispiace per chi ha aspettative diverse ma questo è un problema che non riguarda noi. Noi sappiamo che gare ci aspettano. C'è una Champions che si gioca ogni settimana, non è facile recuperare presto energie mentali e fisiche".

"Ogni stadio con Maradona si accendeva"

leggi anche

Misteri sulla morte di Maradona: aperta indagine

Non poteva mancare un pensiero per la scomparsa di Diego Maradona: "Io ho avuto la fortuna di giocarci contro, anche se ogni volta era molto difficile - il ricordon di Gasperini - e di ammirare un giocatore straordinario che per la mia generazione è stato di gran lunga il più grande di tutti, e forse lo è stato anche nella storia del calcio. Tutte le volte che si giocava contro Maradona lo stadio si accendeva, l'entusiasmo del pubblico era qualcosa di straordinario".