Ibrahimovic carica il Milan: "Non bisogna avere paura di sognare lo scudetto"

MILAN
©LaPresse

L'attaccante rossonero non nasconde le proprie ambizioni: "La squadra deve avere il coraggio di sognare il titolo. E io trasmetto tutto il mio carisma ai compagni". Intanto lo svedese prosegue nel lavoro di recupero dopo l'infortunio al bicipite femorale della coscia sinistra

GENOA-MILAN LIVE

Zlatan Ibrahimovic non si nasconde: vuole lo scudetto con il Milan. Intervenuto nel corso della premiazione dei Gazzetta Sports Awards, dove ha ricevuto il riconoscimento nella categoria 'Leggenda, l'attaccante svedese ha parlato del momento attraversato dalla squadra di Stefano Pioli, in testa alla classifica di Serie A dopo 11 giornate, e inevitabilmente anche del discorso scudetto. "Se questo sarà l'anno buono per il titolo? La squadra deve avere il coraggio di sognare di vincere lo scudetto - ha detto Ibra -, non bisogna avere paura. Da parte mia, penso di trasmettere tutto il mio carisma ai miei compagni. È necessario credere in se stessi, anche in età avanzata, e non mollare mai".

"Tornare al Milan è stata una sfida"

leggi anche

Raiola: "Ibra come un Banksy, ti stupisce sempre"

Ibra, ancora alle prese con il recupero dall'infortunio al bicipite femorale della coscia sinistra accusato nel corso del match contro il Napoli dello scorso 22 novembre, ha poi parlato del suo ritorno al Milan e delle vittorie ottenute in carriera: "Tornare al Milan è stata una sfida - ha aggiunto il campione svedese - perché la squadra non era al top. E prima di me molti altri giocatori erano tornati in rossonero una seconda volta, non riuscendo mai a rendere come nella prima esperienza. Io mi alleno tanto per restare in forma. 'Quando lavori forte ti torna tutto indietro', questa è la mia filosofia. Le vittorie? Vincere è sempre bello, significa che hai fatto qualcosa di buono. Ogni trofeo ha la sua storia e provoca un'emozione".