Atalanta-Roma, Fonseca: "Farò due o tre cambi, Scudetto? È ancora presto"

ROMA
©LaPresse

Giallorossi ospiti dell'Atalanta domenica alle 18 (diretta su Sky Sport Serie A e Sky Sport 251): "Avversario complicato, ma non cambiamo la nostra identità e le ambizioni. Vogliamo vincere". Sullo scudetto: "È ancora presto, vogliamo fare meglio dello scorso anno" E la formazione? "Ho scelto il portiere ma scoprirete domani chi gioca. Pedro dal 1'? Da valutare. Farò 2-3 cambi". A centrocampo dubbio Cristante-Villar

ATALANTA-ROMA LIVE

La vittoria sul Torino nel turno infrasettimanale è alle spalle e la Roma si prepara a sfidare in trasferta l'Atalanta (diretta domenica alle 18 su Sky Sport Serie A e Sky Sport 251) forte del terzo posto in classifica alla pari con la Juventus. In conferenza stampa ha presentato la partita di Bergamo Paulo Fonseca: "Affrontare l'Atalanta è sempre molto difficile ma per noi la differenza è nelle caratteristiche della partita - le parole dell'allenatore giallorosso - la nostra ambizione resta quella di vincere. Noi non cambiamo la nostra identità. Sappiamo che sarà una partita diversa e quello che cambierà sarà la strategia". Non ci saranno rivoluzioni rispetto alla formazione che ha battuto per 3-1 il Torino: "Il tempo per recuperare non è tanto, credo che farò due o tre cambi - ammette Fonseca - in questo momento la squadra sta bene e non voglio fare tante variazioni".

"Pedro importante. Mirante o Pau Lopez? Ho già deciso"

vedi anche

Villar pranza con Totti: "Senza parole, leggenda"

In campionato la Roma non batte l'Atalanta dal 2017 e per la sfida a una squadra fisica come quella di Gasperini potrebbe esserci una novità a centrocampo: "Villar o Cristante? Sarà una partita contro un avversario che ti lascia poco spazio per giocare e la mette molto sul piano fisico - è il punto di vista di Fonseca - farò una scelta sulla base della strategia di gioco". Possibile rientro dal 1' per Pedro: "Continua a essere un giocatore molto importante per noi. Titolare o in panchina? Vediamo, non escludo che possa essere in campo dal 1' domani". Certezze che restano nello spogliatoio per la porta: "Mirante Pau Lopez? Ho già fatto la mia scelta ma non la dico fino a domani". Parole al miele per Dzeko, 4 gol in 9 presenze in campionato: "Sta molto bene - assicura l'allenatore - sta lavorando di squadra e fa un gran lavoro per i compagni. Questo per me conta tanto".

"Scudetto? Vogliamo far meglio dell'anno scorso"

approfondimento

Serie A, numeri e curiosità della 13^ giornata

La richiesta è per il gruppo e l'ambiente: "Voglio sempre equilibrio, per me e per la squadra. Non è una vittoria a cambiare la percezione che ho di me stesso e del gruppo che alleno".  Pensiero chiaro quando si chiede se la Roma è tra le candidate per lo Scudetto: "Siamo a dicembre, tutte le squadre sono vicine e possono arrivare nelle prime quattro posizioni. Noi vogliamo migliorare il lavoro fatto nella scorsa stagione ma credo sia ancora presto per parlare di altre ambizioni". Al netto degli obiettivi, Fonseca di gode la crescita del gruppo: "Siamo insieme da un anno e mezzo, oggi la squadra è più forte e sono arrivati dei giocatori che ci hanno dato tanto. Lavorando di più insieme, aumenta anche la conoscenza collettiva. Penso sia normale".