Juventus-Udinese, Pirlo: "Non voglio più vedere una partita come con la Fiorentina"

Serie A

L’allenatore bianconero alla vigilia della sfida con l’Udinese: "Sarà una partita difficile contro una squadra fisica e organizzata, che sa ripartire. Non voglio rivedere una partita come quella contro i viola"

JUVE-UDINESE LIVE

Cominciare con una svolta: è ciò che Andrea Pirlo chiede alla sua Juventus, dopo un 2020 che si è chiuso col brutto ko interno contro la Fiorentina. "Ci siamo ritrovati bene dopo qualche giorno di vacanza, ho ritrovato una squadra vogliosa dopo l'ultima prestazione. Abbiamo recuperato quasi tutti i giocatori, quindi siamo pronti a ripartire bene in campionato. Arthur e Demiral hanno ripreso, Chiellini si sta allenando con continuità. La partita contro la Fiorentina è stata completamente sbagliata, non potevamo finire così il 2020. Abbiamo fatto una riunione dove abbiamo discusso degli obiettivi futuri ed è stata produttiva. Non voglio più rivedere una gara così, per il resto il cammino è positivo: siamo migliorati molto e sono convinto che si potrà fare ancora meglio" ha spiegato l’allenatore, nell’intervista con cui ha presentato la sfida con l’Udinese ai canali ufficiali. "Sarà una partita difficile – ha proseguito - è in un buon momento, è una squadra fisica e organizzata con giocatori che sono molto bravi anche a ripartire. Dovremo stare attenti e fare una gara accorta, con le marcature preventive sui due attaccanti e sulle mezzali che sono molto tecniche. Uno poi lo conosciamo perché ha giocato alla Juventus (Pereyra, ndr)".

Pirlo: "Sono pronto alle difficoltà e alle responsabilità"

vedi anche

Obiettivo Europa: CR7 carica la Juve su Instagram

Lasciata ormai alle spalle la sosta natalizia, si torna a giocare a ritmi serrati: "Sarà un mese importante con tante partite e con la Supercoppa Italiana, quindi dovremo affrontarle al meglio. Ci sarà spazio per tutti. Da allenatore ho capito che i giudizi vanno fatti in modo più ponderato, però era così anche quando giocavo quindi non è una novità. Essere l'allenatore della Juventus presuppone tante difficoltà e responsabilità, ma sono pronto per questo". Infine, un augurio per il 2021. "Vorrei che si tornasse alla normalità e ritrovare maggiore serenità. In ambito calcistico, speriamo di avere belle soddisfazioni" ha concluso Pirlo.