Gattuso su Osimhen dopo Cagliari-Napoli: "Figuraccia anche mia"

Serie A

L'allenatore azzurro torna sul caso di positività al Covid di Osimhen, dopo la festa di compleanno in Nigeria: "Ha fatto una sciocchezza e ha chiesto scusa. Ho fatto una brutta figura anche io perché mi sono preso la responsabilità di mandarlo a casa". Sulla partita: "Soddisfatto per la prestazione, ma manca il veleno sotto porta"

CAGLIARI-NAPOLI 1-4, GOL E HIGHLIGHTS

Il Napoli rientra alla grande dalla sosta natalizia e ritrova quella vittoria in campionato che mancava da tre turni. Gli azzurri passano 4-1 sul campo del Cagliari, anche se a tenere banco è ancora la questione riguardante la positività di Victor Osimhen. L'attaccante nigeriano è infatti risultato positivo al tampone nei giorni scorsi, dopo aver partecipato a una festa di compleanno in patria non esattamente in linea con le norme imposte per evitare il contagio. A riguardo è intervenuto nel post partita ai microfoni di Sky Sport Gennaro Gattuso: "Il mio maestro Marcello Lippi mi ha sempre detto che dovevo bollire nel mio brodo quando lo facevo arrabbiare. Ora lui deve fare questo. Ha fatto una sciocchezza, ha chiesto scusa e ora lo aspettiamo perchè è un giocatore importante. La società prenderà delle decisioni a riguardo, io sono l'allenatore e non decido nulla riguardo a eventuali multe. Lui sa cosa mi piace di lui e sa che in questo momento la figuraccia l'ho fatta anche io nei confronti della società, perchè mi sono preso la responsabilità di farlo andare in Nigeria. Ne parleremo quando tornerà, ma noi dobbiamo pensare a metterlo nelle condizioni migliori per farlo esprimere al meglio".

"Zielinski danza sul pallone"

leggi anche

Osimhen si scusa: "Non ho capito la gravità"

Tornando a parlare della partita, Gattuso ha innanzitutto tranquillizzato tutti sulle sue condizioni di salute in miglioramento rispetto alle scorse settimane e ha poi esaltato la prestazione di Zielinski, autore di una doppietta: "Zielinski è un giocatore che danza sul pallone, riesce a fare cose incredibili. E' completo, penso che in questo momento abbia tutto per diventare uno dei migliori. Gli manca un po' di cattiveria negli ultimi metri, mase continuiamo a giocare con questo modulo è perchè lui può fare il ruolo da trequartista. Mi aspetto molto da lui, ma ha qualità molto importanti". 

"Mi arrabio quando manca veleno sotto porta"

Infine, una tirata d'orecchie al suo gruppo per le troppe palle gol sprecate: "Non si può giocare sempre senza veleno negli ultimi 20 metri. Sono contento per la prestazione, ma sono arrabbiato perchè abbiamo creato 10 palle gol con tanti giocatori offensivi che ci mancano e non siamo stati abbastanza cattivi. La mancanza di veleno sotto porta è un problema che ci portiamo dietro da tanto tempo. Siamo la squadra crea più palle gol in Serie A e se non avessimo vinto questa partita ci saremmo dovuti prendere a martellate nelle parti basse".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.