Pirlo dopo Milan-Juventus: "Vittoria importante, visto lo spirito di chi vuol comandare"

juventus

Soddisfatto l'allenatore bianconero dopo la vittoria di San Siro: "Vittoria importante, abbiamo trovato lo spirito giusto contro la prima in classifica". E sul ruolo di Dybala, protagonista del match: "In questa squadra non ci sono titolari e riserve, abbiamo solo bisogno di recuperarlo al 100%. Rinnovo? Non mi occupo di queste cose"

MILAN-JUVENTUS 1-3, GOL E HIGHLIGHTS

La Juventus vince 3-1 nel big match di San Siro e si porta a -7 (con una partita in meno) dal Milan ancora capolista. Soddisfatto al fischio finale Andrea Pirlo, intervenuto ai microfoni di Sky Sport: "Era importante per noi stessi, non abbiamo guardato i risultati delle altre. Abbiamo fatto bene, pensiamo partita dopo partita e vedremo tra qualche mese dove saremo. E' stato importante trovare quello spirito, quella voglia di comandare anche in uno stadio del genere, contro la prima in classifica". L'allenatore bianconero ha proseguito, analizzando la prestazione di alcuni singoli tra cui Federico Chiesa, grande protagonista con una doppietta: "Chiesa l'abbiamo comprato per trovarlo nell'uno contro uno nei trenta metri e lo fa benissimo. A volte cambia posizione, ma il suo ruolo non cambia. Rabiot veniva da due partite di squalifica, era fresco e aveva voglia di giocare. Sappiamo le sue qualità e quando è in queste condizioni può fare qualsiasi cosa, nemmeno lui sa quante potenzialità ha. Bentancur era stanco e rischiava di prendere il secondo giallo, siamo stati svelti a toglierlo".

"Dybala? In questa squadra non ci sono titolari e riserve"

leggi anche

Paratici: "Quagliarella? Rosa è già competitiva"

Molto bene anche Paulo Dybala, autore di due assist e di una prestazione decisamente positiva: "In questa squadra sono tutti sia titolari che non. Ho la fortuna di scegliere partita dopo partita in base a quello che cerchiamo e anche in base all'avversario. Avevamo bisogno di recuperare Dybala al massimo della condizione, anche stasera non stava benissimo a fine primo tempo ed è riuscito a giocare solo per qualche minuto nella ripresa. L'importante è che sia al 100%, perchè non l'abbiamo ancora avuto da inizio stagione. Rinnovo? Non sono cose che mi riguardano. Penso ad allenare la squadra e non intervengo in queste cose". Infine, un'analisi sul gol subito, figlio secondo Pirlo di un errore arbitrale: "In quel caso c'è da fischiare il fallo su Rabiot prima di tutto e il gioco deve essere fermato. Poi dopo vengono gli errori della squadra. In quella situazione Danilo deve essere più aggressivo e anche il resto della squadra non era ben posizionato. Però nasce tutto da un fallo non fischiato".

Bonucci: "Bravi a comandare dall'inizio alla fine"

leggi anche

Pioli: "Perdere fa male, ma usciamo a testa alta"

Molto soddisfatto anche Leonardo Bonucci, che racconta le sue sensazioni pochi secondi dopo questa vittoria ai microfoni di Sky Sport: "Siamo arrivati qua con la consapevolezza che la partita fosse molto molto importante, a maggior ragione dopo i risultati del pomeriggio. Siamo stati bravi a condurre la partita dall'inizio alla fine, creando tanto e subendo soltanto su nostri errori. Abbiamo lottato e ci abbiamo creduto, questo è lo spirito che ci deve contraddistinguere". E sul significato che questa vittoria possa avere, Bonucci si esprime così: "Non abbiamo pensato a tutto il resto, sapevamo che si sarebbe dovuto giocare ed eravamo concentrati per vincere. Dobbiamo guardare partita dopo partita, senza pensare alla classifica, ma solo a mettere vittorie su vittorie. La vittoria di stasera dimostra che la squadra ha ancora fame. Obiettivi? Pensiamo solo alla partita di domenica contro il Sassuolo, poi verrà il resto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.