Roma, Fonseca: "Non parlo di Dzeko, vedremo la prossima settimana"

ROMA

L'allenatore giallorosso alla vigilia della gara con il Verona: "Di Dzeko non voglio parlare, abbiamo già speculato abbastanza su questa vicenda. Mayoral ha grandi numeri, non era facile. Mirante non ci sarà, Mkhitaryan sì. Il Verona la squadra che difende meglio, non è facile giocare contro di loro. El Shaarawy? Aveva voglia di Roma, sarà utile da subito"

ROMA-VERONA LIVE

In un momento delicato per tante vicende, la Roma si appresta a giocare la prima partita del girone di ritorno contro l'Hellas Verona. I giallorossi cercano una vittoria importante per ritrovare entusiasmo e anche per cancellare la sconfitta a tavolino subita all'andata. Paulo Fonseca ha parlato in conferenza stampa, evitando però il discorso relativo a Edin Dzeko: "Capisco la vostra curiosità ma non voglio parlarne adesso, vediamo la prossima settimana. Abbiamo già speculato abbastanza su questa situazione. Se ha destabilizzato il gruppo? La partita con lo Spezia dice tutto", le parole dell'allenatore giallorosso. Ancora pronto a sostituirlo Mayoral: "Sta giocando bene, lavora per la squadra e ha sempre giocato buone partite. Anche lui è giovane ed è arrivato da poco in Italia, non è facile avere i numeri che ha".

"Mirante no, Mkhitaryan sì. Aspetto El Shaarawy"

leggi anche

Dzeko-Sanchez, scambio bloccato: la Roma dice no

Sulla partita e sulla formazione, aggiunge: "Mirante non ci sarà, Mkhitaryan sì. Kumbulla ha sempre possibilità di giocare. I numeri dicono che il Verona è la squadra migliore a difendere in questo momento, sono forti e non lasciano giocare le altre squadre. Li ho studiati, poche squadre in Europa giocano uomo contro uomo come loro. Juric è bravo e sta facendo un gran lavoro, i giocatori credono nel loro allenatore. Giocare contro queste squadre è sempre difficile, anche per le big perché ti costringono a cambiare gioco. El Shaarawy? Ci potrà essere subito d'aiuto e ha le caratteristiche utili per noi. Aveva voglia di tornare alla Roma, questo è importante. Carles Perez è giovane e non dobbiamo dimenticarlo. Deve continuare a lavorare per la squadra come fa sempre quando gioca".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.