Probabili formazioni Serie A della 25^ giornata: ultime news dai campi

25^ giornata
©LaPresse

Turno infrasettimanale che terminerà giovedì sera con Parma-Inter. Il Milan ospita l'Udinese senza poter contare su Calhanoglu e Ibra, ma ritrova capitan Romagnoli. Calabria, Tomori e Saelemaekers affaticati, Pioli fa turnover. Nella Roma si rivede Kumbulla, Mkhitaryan e Pellegrini giocheranno dietro a Borja Mayoral. Cosmi debutta sulla panchina del Crotone dopo l'esonero di Stroppa

PARMA-INTER LIVE

Nemmeno il tempo di archiviare la 24^ giornata (nel vero senso della frase, visto che resta da recuperare Torino-Sassuolo) e si riparte subito, con il turno infrasettimanale. Sono 5 gli squalificati della 25^ giornata: si tratta di De Roon dell'Atalanta, Barba del Benevento, Danilo del Bologna, Lykogiannis del Cagliari e Koulibaly del Napoli. Quattro difensori e un centrocampista. Nessun attaccante fermato dal Giudice Sportivo dunque, ma non sono pochi i giocatori che lo stop lo devono osservare per infortuni o acciacchi. Uno su tutti? Chi se non Ibra, di cui si è tanto parlato a causa della sua presenza a Sanremo, ma alla fine la settimana del Festival si sovrappone al suo problema non di poco conto agli adduttori, che lo terrà out per almeno dieci giorni. Ma vediamo nello specifico, partita per partita, la situazione di ogni squadra.

ATALANTA-CROTONE, mercoledì ore 20.45

 

Atalanta, Zapata così così. Sutalo e Lammers no

approfondimento

Lazio-Toro non si gioca: palla al Giudice Sportivo

Gasperini può pensare a un po’ di turnover visto l’impegno non impossibile contro il Crotone. Djimsiti torna dalla squalifica e sarà titolare ma dietro c’è anche Caldara che scalpita (riposerebbe nel caso Romero). Sutalo e Lammers sono al momento indisponibili mentre De Roon è squalificato. Pessina sarà in mediana accanto a Freuler. Pasalic e Malinovskiy alle spalle di Muriel. Per quanto riguarda Zapata: se sta bene, Gasp lo poreterà in panchina.

Crotone, Vulic e Molina ko

La sconfitta contro il Cagliari ha portato all'esonero di Stroppa. Il Crotone riparte da Cosmi che dovrà subito valutare le condizioni di Molina e Vulic: ferita al ginocchio per il primo, trauma contusivo alla caviglia per il secondo. Zanellato ed Eduardo Henrique i possibili sostituti. A Bergamo Reca (ex di turno) torna titolare a sinistra. Il sistema dovrebbe essere un 3-4-2-1 con Messias e Ounas (quest'ultimo da monitorare per un piccolo risentimento) alle spalle di Di Carmine.
 

BENEVENTO-VERONA, mercoledì ore 20.45
 

Benevento, Glik torna ma Barba è out

Ancora cambi obbligati in difesa per Filippo Inzaghi. Se infatti Glik rientra dalla squalifica e torna al fianco di Tuia, c’è da registrare lo stop di un turno, imposto dal giudice sportivo, a Barba. A sinistra quindi è duello tra Letizia e Foulon. In mediana nulla dovrebbe cambiare a meno di stanchezza eccessiva mentre sulla trequarti sperano Sau e Roberto Insigne. Il secondo pare leggermente favorito: a rischiare è Caprari. In Attacco invece Moncini non pare poter attaccare con successo la titolarità di Lapadula.

Verona, Juric potrebbe cambiare blocco di centrocampo

Il pareggio imposto alla Juventus porterà non poche conferme nell’XI titolare a patto di non aver accusato troppa stanchezza. L’infrasettimanale da questo punto di vista si farà sentire eccome. Il triangolo offensivo dovrebbe restare identico a quello visto sabato. Quello che invece potrebbe variare è la mediana: Veloso e Tameze dovrebbero infatti ritrovare entrambi una maglia da titolare. Lazovic potrebbe essere ancora chiuso da Faraoni e Dimarco mentre Dawidowicz punta a riprendere posto nella linea a 3 di difesa.
 

CAGLIARI-BOLOGNA, mercoledì ore 20.45
 

Cagliari, provato Nandez a sinistra

La squalifica di Lykogiannis sembrava poter dare una chance dal 1' ad Asamoah, già subentrato domenica a Crotone. Ma in allenamento Semplici ha provato Nandez a sinistra, soluzione che riporterebbe Zappa sull'altra corsia (la sua esclusione domenica è stata un po' una sorpresa). A completare il centrocampo ci sarebbero Marin, Nainggolan e Deiolao. In difesa Walukiewicz insidia Rugani. In attacco fiducia a Pavoletti, al fianco di Joao Pedro. Sottil non si è ancora ripreso dall'infortunio.

Bologna, Dijks fuori. Antov titolare?

Sinisa Mihajlovic deve decidere come mettere giù la difesa del suo Bologna. Tomiyasu è ancora ai box, Danilo è squalificato, Hickey rientra dalla squalifica ma ha un problema alla spalla e Dijks non è ancora recuperato e quindi fuori dai convocati. Sicuramente titolari quindi sono De Silvestri e Souamaoro. L’altro posto al centro potrebbe essere occupato da Antov. A sinistra c’è l’opzione Mbaye (che ha guadagnato posizioni dopo il gol alla Lazio). Torna nella lista dei convocati Gary Medel che potrebbe dare un'opzione in più al centro della difesa. In mediana può tornare dal 1’ Schouten. Davanti invece solito duello Skov Olsen-Orsolini.
 

FIORENTINA-ROMA, mercoledì ore 20.45
 

Fiorentina, Amrabat e Venuti pronti a tornare

La sconfitta di Udine ha demotivato l'ambiente, ma lo ha anche scosso dal momento che sia Commisso che Prandelli si sono detti "arrabbiati". Passando alle cose di campo: la staffetta Ribery-Kokorin si ripropone, col francese in vantaggio. A centrocampo sono pronti al rientro dal primo minuto sia Venuti a destra che Amrabat in mezzo. In difesa si va verso la conferma del trio composto da Milenkovic, Pezzella e Quarta. Convocati sia Kouamé che Bonaventura, partiranno dalla panchina.

Roma, Kumbulla titolare. In porta Pau Lopez

La sconfitta contro il Milan deve essere cancellata al più presto per poter tornare a lottare per la zona Champions. Roma un po’ sottotono soprattutto nei primi minuti contro il Diavolo. Ecco che quindi Fonseca potrebbe ruotare qualche elemento. Intanto si rivede Smalling, che rientrerà tra i convocati ma non è ancora pronto per giocare 90'. Il rientro certo è quello di Kumbulla, nella difesa a 3 con Mancini e Cristante. Ancora indisponibile Dzeko, in attacco giocherà Borja Mayoral, come annunciato da Fonseca in conferenza stampa. Alle sue spalle sembrava probabile l'impiego di El Shaarawy e Pedro ma Mkhitaryan e Lorenzo Pellegrini hanno vinto i rispettivi ballottagi. Giocano 'i soliti'. Nessuna novità tra i pali: c'è Pau Lopez.
 

GENOA-SAMPDORIA, mercoledì ore 20.45
 

Genoa, tra Ghiglione e Czyborra vince...Goldaniga

Leggendo la formazione ufficiale del Genoa contro l’Inter, in tanti (quasi tutti) hanno pensato al turnover in vista del derby. Ballardini aveva rivoluzionato la squadra ma per la sfida contro la Samp, rivedremo dal primo minuto quasi tutti i ‘soliti noti’ ovvero i più utilizzati dal tecnico da quando è arrivato in Liguria. Trio difensivo con Masiello, Radovanovic e Criscito. A centrocampo c'era un dubbio sulle corsie. Zappacosta è sicuro del posto ma ultimamente è spesso a sinistra con quindi Ghiglione a destra. La novità riguarda proprio l'out destro dove la spunta un Goldaniga 'alto' con Zappacosta a sinistra. Davanti invece tanto traffico anche se si va verso la coppia Destro-Shomurodov

Sampdoria, Ranieri pensa a Quaglia-Keita

Anche in casa Sampdoria, nell’ultimo turno, qualcuno è rimasto a riposo (totale o parziale) in vista della sfida più importante del campionato. Praticamente tutti a disposizione (resta da capire se verrà convocato Torregrossa) e un bel po’ di opzioni in tutti i reparti. Da valutare Colley, ma la coppia Tonelli-Yoshida dà garanzie a Ranieri. A destra rivedremo Candreva mentre in mezzo prende piede l'ipotesi che vedrebbe Adrien Silva, rientrato dalla squalifica, titolare al fianco di Ekdal. C'è un ballottaggio tra Jankto e Damsgaard. Per l’attacco si pensa all’artiglieria pesante con Keita al fianco di Quagliarella.
 

MILAN-UDINESE, mercoledì ore 20.45
 

Milan, Ibra e Calha out. Rebic c'è

Brutte notizie per Pioli, gli infortuni rimediati all'Olimpico da Ibrahimovic e Calhanoglu si sono rivelati più gravi del previsto: Zlatan, a causa di una lesione del muscolo lungo adduttore sinistro, rischia un lungo stop. Verrà valutato tra una decina di giorni con un nuovo esame strumentale. Il turco, invece, che accusa un problema ai flessori della coscia sinistra, salta sicuramente l'Udinese e con tutta probabilità anche il Verona. Diverso il caso di Rebic: il croato, che preoccupava più di tutti, non ha nulla ed è a disposizione per il turno infrasettimanale. Pioli dovrebbe cambiare 5 uomini rispetto alla formazione di partenza vista a Roma: pochi dubbi su Leao unica punta, il portoghese sarà supportata da Castillejo, Brahim Diaz e Rebic. Saelemaekers è affaticato e dovrebbe risparmiarlo. In difesa possibile turno di riposo per Calabria: al suo posto, a destra, pi Kalulu che Dalot. Centrali di difesa, salvo sorprese, Kjaer e Romagnoli.

Udinese, doppio rientro e traffico in attacco

Dopo la vittoria sulla Fiorentina, Gotti vuole continuare sulla strada intrapresa dai suoi e può contare sui ritorni di Pereyra e Zeegelaar con entrambi che rientrano dalla squalifica. Il secondo si posizionerà sulla corsia sinistra, con Stryger Larsen che torna a destra. Pereyra invece può giocare a ridosso della punta e proprio in attacco ci sono svariati pretendenti. Da Nestorovski, match winner contro la Fiorentina, a Llorente fino ad arrivare a Okaka che forse non avrà ancora tutta la gara nelle gambe ma che può dare il suo contributo part time.
 

PARMA-INTER, giovedì ore 20.45
 

Parma, tornano Bani e Brugman

La prima parte della sfida contro lo Spezia ha dato buone risposte a D’Aversa che deve ‘solo’ lavorare sul mantenimento del vantaggio acquisito. Gara davvero complicata quella contro l’Inter ma almeno il tecnico recupera Bani in difesa (rientra dalla squalifica) che, salvo sorprese, sarà titolare. Anche Brugman ha scontato il turno di stop e potrebbe partire dall’inizio con Hernani sacrificato a meno che Kucka non sia schierato nel tridente. Cornelius infatti non è ancora pienamente recuperato.

Inter, riecco Hakimi

Numeri davvero impressionanti per l’Inter delle ultime 7 sfide di campionato. I nerazzurri segnano tanto e hanno incassato solo una rete. A Parma si rivedrà a destra Hakimi. Sull’altro versante possibile turno di riposo per Perisic. In mediana si candida Vidal. Difficile invece che Sanchez possa impensierire Lautaro Martinez a meno che Conte non voglia far riposare per un turno l’argentino.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.