Serie A, 27^ giornata: presentazione, numeri, curiosità e statistiche

Serie A
©LaPresse
kessie_insigne_lapresse

Tra venerdì 12 e domenica 14 marzo si gioca la 27^ giornata di campionato: precedenti, statistiche e curiosità, tutto quello che c'è da sapere sulle 10 gare di questo turno di Serie A

CAGLIARI-JUVE LIVE

Lazio-Crotone (venerdì 12 marzo, ore 15)

5 i precedenti in Serie A tra i due club: 3 le vittorie della Lazio, un pareggio e un successo del Crotone. Solo contro il Mantova (tre) la Lazio ha giocato più gare interne di Serie A senza mai subire gol rispetto al Crotone (due). La Lazio viene da sei successi interni di fila in Serie A, gli ultimi due con clean sheet; il Crotone ha vinto l’ultima gara di Serie A (4-2 contro il Torino), interrompendo una serie di sette sconfitte consecutive. Curiosità: Lazio-Crotone sarà la prima partita di Serie A giocata di venerdì alle ore 15 nel XXI secolo.

Atalanta-Spezia (venerdì 12 marzo, ore 20.45)

Lo Spezia ha ottenuto il suo primo pareggio a reti inviolate in Serie A nella gara d’andata contro l’Atalanta. La squadra allenata da Gasperini, sconfitta nell’ultimo turno di campionato dopo cinque gare consecutive senza perdere, non colleziona due ko consecutivi in Serie A da ottobre 2020. Spezia che ha perso tre delle ultime quattro trasferte di Serie A (1V), tante sconfitte quante nelle prime nove gare esterne in assoluto nella competizione (3V, 3N).

Sassuolo-Verona (sabato 13 marzo, ore 15)

Il Sassuolo – che non ha ottenuto successi nelle ultime due gare disputate al Mapei Stadium – ha vinto tre delle ultime quattro gare di campionato contro il Verona. La formazione neroverde ha pareggiato sei dei 12 incontri casalinghi di questa Serie A. Nessuna squadra ha colpito più legni del Verona in questo campionato: 16, come il Milan - ben quattro di questi sono arrivati nella gara d’andata contro il Sassuolo.

Benevento-Fiorentina (sabato 13 marzo, ore 18)

leggi anche

Stop per Conte, D'Aversa e Cosmi: gli squalificati

La Fiorentina ha vinto due dei tre precedenti in Serie A contro il Benevento (1P), tra cui l’unico in casa dei campani (3-0 nell’ottobre 2017). La Fiorentina non ha trovato il successo in ben 11 delle ultime 14 gare di Serie A contro squadre neopromosse (4N, 7P), vincendo però le due più recenti. Il Benevento ha subito l’81% dei gol in questo campionato su azione (39 su 48),percentuale record nel torneo in corso.

Genoa-Udinese (sabato 13 marzo, ore 20.45)

Il Genoa non ha vinto nessuna delle ultime nove gare di Serie A contro l’Udinese (3N, 6P), solo contro la Roma (14) ha una serie di incontri più lunga in corso senza successi tra le squadre attualmente nella competizione. Quattro degli ultimi sette confronti casalinghi del Genoa contro l’Udinese in Serie A sono terminati in parità. L’Udinese è la squadra che ha segnato meno gol nel corso dei primi tempi di questa Serie A (10), segue proprio il Genoa a quota 11.

Bologna-Sampdoria (domenica 14 marzo, ore 12.30)

Il Bologna ha vinto tutte le ultime quattro partite di Serie A contro la Sampdoria (le ultime tre con il punteggio di 2-1): gli emiliani non sono mai arrivati a cinque successi consecutivi nel massimo campionato contro i blucerchiati. Con il gol subito da Insigne nell’ultima giornata, il Bologna è arrivato a sette reti incassate nel primo quarto d’ora di gioco nel torneo in corso: nessuna squadra di questa Serie A ha fatto peggio in quel parziale (sette anche Spezia e Benevento).

Parma-Roma (domenica 14 marzo, ore 15)

La Roma ha vinto 8 delle ultime 10 partite di Serie A contro il Parma (1N, 1P), segnando in ciascuno di questi otto successi almeno due reti. La Roma è la squadra contro cui il Parma ha perso più partite in Serie A (33 su 53) e contro cui ha incassato più gol (94). Da inizio dicembre a oggi, solo una formazione nei top-5 campionati europei non ha vinto nemmeno una partita: il Parma, che ha collezionato sette pareggi e 10 sconfitte in 17 gare di Serie A.

Torino-Inter (domenica 14 marzo, ore 15)

approfondimento

Difensori centrali goleador, Mancini 2° in Europa

Dopo essere rimasto imbattuto per cinque partite di campionato di fila contro i nerazzurri (2V, 3N), il Torino ha perso tutte le ultime tre gare di Serie A contro l’Inter subendo sempre almeno tre gol nel parziale. È dal maggio 2017 contro il Genoa che l’Inter non perde una gara di Serie A giocata di domenica alle ore 15: 11 vittorie (tra cui quelle in tutte le ultime quattro in ordine di tempo) e tre pareggi da allora. Nelle ultime nove giornate di campionato l’Inter ha conquistato 25 punti sui 27 possibili (8V, 1N), almeno sei in più di qualsiasi altra formazione, subendo solo due reti (almeno tre in meno di qualsiasi altra squadra).

Cagliari-Juventus (domenica 14 marzo, ore 18)

La Juventus ha vinto otto delle ultime nove sfide di Serie A contro il Cagliari (1P), collezionando ben sette clean sheets nel parziale. Dal ritorno in Serie A (stagione 2016/17), il Cagliari ha segnato appena tre gol in nove sfide con la Juventus: quella bianconera è la formazione con cui i sardi hanno la peggior media gol nel periodo in campionato (0.33 a match). Il Cagliari ha vinto per 2-0 nell’ultimo match casalingo di Serie A contro la Juventus: solo tra il 1965 e il 1966 i sardi hanno ottenuto due successi interni consecutivi contro i bianconeri nel torneo. Solo l’Inter (22) ha ottenuto più punti della Juventus (19) nelle ultime otto giornate di campionato: per i bianconeri sei vittorie, un pareggio e una sconfitta, con soli tre gol subiti.

Milan-Napoli (domenica 14 marzo, ore 20.45)

Il Milan è rimasto imbattuto nelle ultime quattro sfide di Serie A contro il Napoli (vittoria nel match d’andata dopo tre pareggi consecutivi): è dal 2011 che i rossoneri non rimangono senza sconfitte per cinque partite di campionato di fila contro i campani (sei in quel caso). Il Milan non batte il Napoli in un match casalingo di Serie A dal dicembre 2014; la squadra allenata da Gattuso non vince in trasferta dal 10 gennaio contro l’Udinese. Nessuna squadra ha subito meno gol di Milan (nove) e Napoli (10 come la Roma) nei primi tempi di questo campionato; i rossoneri, inoltre, sono l’unica formazione a non aver ancora concesso gol tra il 31’ e il 45’ della prima frazione di gioco. Con Dalot e Krunic il Milan è salito a 15 marcatori differenti in questa Serie A: solamente l’Atalanta (16) ne conta di più in questo campionato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.