Cagliari-Juventus 1-3: gol e highlights. Tripletta di Cristiano Ronaldo in 32 minuti

highlights
©LaPresse

La squadra di Pirlo, dopo l’uscita dalla Champions, vince 3-1 alla Sardegna Arena, trascinata da una super prestazione di Ronaldo. Il portoghese sblocca subito di testa, firma il raddoppio su rigore e completa con il mancino la tripletta perfetta al 32' (la seconda in A ai sardi). Nella ripresa accorcia Simeone per il Cagliari. Terzo successo di fila in campionato per la Juve, a -10 dalla vetta con una gara da recuperare

LA CLASSIFICA - VIDEO. IL FALLO DI RONALDO SU CRAGNO

CAGLIARI-JUVENTUS 1-3 (Highlights - Pagelle)

10', 25' rig., 32' Cristiano Ronaldo (J), 61' Simeone (C)
 

Non contano le cadute, ma come ti rialzi. Lo aveva scritto Ronaldo sui social a poco più di 24 ore dalla sfida contro il Cagliari, dopo giorni di assordanti silenzi successivamente all’eliminazione dalla Champions. Alla Sardegna Arena il portoghese è passato dalle parole ai fatti, rispondendo con una meravigliosa tripletta in 32 minuti che consolida il terzo posto della Juve e non abbandona i sogni scudetto. Una tripletta perfetta quella di CR7 – un gol di testa, uno di destro (su rigore) e uno di sinistro -, come ai bianconeri non accadeva dai tempi di Trezeguet, macchiata solo da un intervento a rischio espulsione ai danni di Cragno sul parziale di 0-1. Un primo tempo a pieni giri per l’attaccante di Madeira che indirizza fin da subito la partita contro i sardi, sconfitti dopo i tre risultati utili ottenuti prima di oggi. La formazione di Semplici, al primo ko sulla panchina del Cagliari, offre comunque una bella reazione nella ripresa che porta al gol di Simeone. Un segnale importante per inseguire l’obiettivo salvezza.

Ronaldo si riscatta con una tripletta in 32 minuti, Simeone torna al gol

Semplici conferma il suo 3-5-2, con Simeone al fianco di Joao Pedro in attacco. Sulle corsie laterali ci sono Zappa e Nandez, in difesa l’ex Rugani (ancora di proprietà dei bianconeri) completa il terzetto con Ceppitelli e Godin. Pirlo, invece, rivoluziona la squadra, rinunciando dall’inizio ad Arthur e McKennie, entrambi non al meglio. Gioca, dunque, Danilo da interno di centrocampo insieme a Rabiot, con Cuadrado e Alex Sandro terzini. Sugli esterni agiscono Kulusevski e Chiesa, in avanti c’è la coppia Morata-Ronaldo. Le due squadre se la giocano inizialmente a viso aperto, poi la Juve al primo tentativo colpisce proprio con il portoghese. Dieci minuti e stacco vincente per il vantaggio. Il Cagliari cerca subito di reagire e finisce col perdere l’equilibrio, agevolando le ripartenze bianconere. Cragno, colpito in precedenza da un contrasto con la gamba alta di CR7 (ammonito), si oppone a Morata. L’azione successiva arriva in ritardo sull’ex Real e United e provoca calcio di rigore. Ronaldo dal dischetto firma il raddoppio, ma non è ancora finita qui. Gli ospiti sono devastanti in contropiede, con Chiesa che apparecchia di nuovo per il portoghese, bravo a rientrare e trafiggere il portiere con un mancino violento che vale la tripletta al 32’. Non ci sono solo notizie positive, però, per Pirlo che poco dopo perde Alex Sandro per un problema muscolare, sostituito da Bernardeschi, mentre gli attacchi dei sardi prima dell’intervallo non impensieriscono particolarmente Szczesny.

L’avvio di ripresa non regala grosse emozioni, fino a quando Marin, con un tiro dalla distanza, non prova a dare la scossa ai suoi. È la scintilla giusta perché, passata l’ora di gioco, il Cagliari riduce il passivo. Zappa triangola sulla destra e serve in mezzo per Simeone che, di prima intenzione, torna alla rete dopo oltre quattro mesi. Il gol subito riaccende Ronaldo che tenta di ripristinare il divario con un destro dal limite che termina di poco fuori l’incrocio. Semplici adopera un po’ di cambi e proprio i nuovi entrati alimentano le speranze fino al 90’, con un paio di tentativi per Klavan e un mancino a giro di Gaston Pereira, a lato di un soffio. L’ultima opportunità è per il man of the match, CR7, che manca il poker a tu per tu con Cragno. La Juve vince 3-1, un risultato necessario alla squadra di Pirlo per cominciare ad archiviare la delusione europea.

TABELLINO

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Ceppitelli (69' Klavan), Godin, Rugani (40' Gaston Pereiro); Zappa (69' Asamoah), Marin, Duncan (80' Deiola), Nainggolan, Nandez; Simeone (80' Cerri), Joao Pedro. All. Semplici
 

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado (83' Frabotta), De Ligt, Chiellini (70' Bonucci), Alex Sandro (34' Bernardeschi); Kulusevski, Danilo, Rabiot, Chiesa (83' Arthur); Morata (70' McKennie), Cristiano Ronaldo. All. Pirlo

Ammoniti: Cristiano Ronaldo, Cuadrado

1 nuovo post
FINISCE QUI! CAGLIARI-JUVENTUS 1-3!
- di fabrizio.moretto.1992
93' - Ronaldo manca il poker! Contropiede bianconero, ma questa volta CR7 si fa parare il tiro da Cragno
- di fabrizio.moretto.1992
92' - Altra chance per Klavan, murato al momento del tiro
- di fabrizio.moretto.1992
90' - Quattro minuti di recupero
- di fabrizio.moretto.1992
89' - Gaston Pereiro calcia col mancino da fuori, Szczesny non si fa sorprendere
- di fabrizio.moretto.1992
88' - Ci avviciniamo al recupero, il Cagliari tenta l'ultimo assalto per riaprire la partita
- di fabrizio.moretto.1992
85' - Gaston Pereiro sfiora il gol! Bellissima combinazione della squadra sarda che porta al tiro dell'uruguaiano: mancino a giro con l'interno che termina di un soffio a lato
- di fabrizio.moretto.1992
Cambio!
83' - Ultimi cambi per Pirlo che inserisce Arthur Frabotta al posto di Chiesa e Cuadrado
- di fabrizio.moretto.1992
81' - Situazione 'sporca' in area, ma Klavan non riesce a calciare: Szczesny fa sua la sfera
- di fabrizio.moretto.1992
Cambio!
80' - Triplo cambio per Semplici: fuori Simeone, Rugani e Duncan, dentro rispettivamente CerriGaston Pereiro Deiola
- di fabrizio.moretto.1992
79' - Cagliari che non molla e resta in zona d'attacco in questa fase
- di fabrizio.moretto.1992
76' - Colpo di testa di Bonucci sugli sviluppi del corner, ma la deviazione non basta a correggere il tiro-cross verso la porta
- di fabrizio.moretto.1992
75'  Rabiot conclude col mancino dall'interno dell'area, ma una deviazione alza la sfera oltre la traversa
- di fabrizio.moretto.1992
74' - Terzo tentativo di fuori area di Nainggolan: conclusione col destro che si alza e non inquadra lo specchio
- di fabrizio.moretto.1992

Gabriele Zappa, appena uscito, è il più giovane tra i difensori con almeno quattro assist in questo campionato

- di fabrizio.moretto.1992
71' - McKennie ci prova subito con un mancino al volo, troppo debole e centrale per impensierire Cragno
- di fabrizio.moretto.1992
Cambio!
70' - Ne cambia due anche Pirlo che toglie Chiellini e Morata per far spazio a Bonucci McKennie
- di fabrizio.moretto.1992
Cambio!
69' - Doppio cambio per Semplici: fuori Ceppitelli e Zappa, dentro Klavan Asamoah
- di fabrizio.moretto.1992

Giovanni Simeone ha segnato quattro gol contro la Juventus, in Serie A ha fatto meglio solo contro il Torino (sei)

- di fabrizio.moretto.1992
66' - Proteste del Cagliari per un contatto in area di Rabiot su Joao Pedro
- di fabrizio.moretto.1992

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.