Sassuolo, Locatelli a Sky: "Qui ho raggiunto consapevolezza. Addio al Milan devastante"

SASSUOLO

Il centrocampista si racconta a Sky Sport: "Sassuolo è una realtà bellissima, De Zerbi mi ha cambiato. Al Milan esperienza fantastica, ma l'addio è stato devastante". Sulla Nazionale: "Quante lacrime per la prima convocazione, ora sogno un grande Europeo"

"Da quando sono al Sassuolo ho raggiunto consapevolezza di chi sono veramente. Ho giocato nel Milan ed è stata un’esperienza fantastica, ora qui al Sassuolo ho trovato un realtà bellissima. Non so se questo sarà il mio ultimo anno qui, io sogno di essere importante per questa squadra e di fare un buon Europeo". Manuel Locatelli si racconta ai microfoni di Sky Sport: dal Milan al Sassuolo, fino alla Nazionale azzurra di Roberto Mancini che lo vedrà tra i protagonisti nelle tre sfide di qualificazione Mondiale contro Irlanda del Nord (25 marzo), Bulgaria (28 marzo) e Lituania (31 marzo).

"Milan, quante emozioni! Ma l'addio fu devastante"

approfondimento

I maghi del possesso palla: Sassuolo 4° in Europa

Locatelli ripercorre alcune delle tappe fondamentali della sua carriera che agli inizi era colorata di rossonero: "Il momento del mio primo allenamento con il Milan è stato un’emozione incredibile. Avevo 16 anni, mi chiamò in Prima squadra Allegri e Galli mi disse che mi dovevo allenare con loro: c’erano Kakà, Robinho, De Jong. Un’emozione che conserverò per tutta la vita. Anche l’attimo del mio primo contratto da professionista me lo ricorderò sempre: c’era Galliani, persona che stimo profondamente e che è stata molto importante per me, che mi ha dato la sua penna, quella del Milan – che ho ancora a casa –, è stata una grande emozione". Poi il campo, le prime gioie. "Il primo gol in Serie A lo realizzo proprio contro il Sassuolo. Una partita incredibile, eravamo sotto, entro in campo, riusciamo a pareggiare proprio con la mia rete; nel momento in cui calcio non penso a niente, guardo solo la palla che si insacca sotto al sette, sento il boato del pubblico e inizio a correre. Sono emozioni, momenti, che non riesci a descrivere. Non ci ho capito davvero nulla". Altra rete fondamentale quella realizzata contro la Juventus a San Siro: "Milan-Juve è una di quelle partite bellissime da giocare, io sono riuscito a fare il gol decisivo per la vittoria, è stata un’emozione incredibile. Poi casualmente, perché non avevo preparato niente, esulto in scivolata e c’è una foto che ritrae il pubblico in estasi: un film perfetto. Il momento in cui mi è stato detto dal Milan che avremmo dovuto prendere due strade separate è stato devastante".

"De Zerbi mi ha cambiato"

Addio al Milan e trasferimento al Sassuolo avvenuto nell’estate del 2018: "Non ero facile da gestire, mi arrabbiavo per cose futili. I compagni del Sassuolo mi hanno fatto da chioccia, in me hanno sempre visto delle qualità, mi hanno anche difeso col mister in alcune situazioni di campo. Un insieme di cose che mi ha fatto diventare quello che sono. De Zerbi ha un ruolo fondamentale in me, mi ha cambiato. Mi ha fatto giocare, mi ha dato delle delusioni, abbiamo litigato però ha sempre creduto in me. Mi ha voluto lui al Sassuolo, ho sempre sentito la sua fiducia", racconta Locatelli.

"In lacrime per la prima convocazione in Nazionale"

leggi anche

Italia, calendario delle qualificazioni mondiali

Prestazioni super che lo hanno fatto entrare in pianta stabile nel gruppo azzurro. "Della prima chiamata in Nazionale l’ho saputo mentre ero sul divano, con la mia ragazza e due nostri amici: guardo le convocazioni e la prima reazione sono state le lacrime. Giochiamo in trasferta con l’Olanda, durante la rifinitura il mister viene da me e con una tranquillità che mi ha sciolto mi dice 'Manuel fatti dare la palla, gioca come sai e vai in campo'. La cosa che mi è rimasta impressa è che mi trattavano come se fossi uno di loro da sempre", conclude il centrocampista classe 1998.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.