Squalificati Serie A, le decisioni del Giudice Sportivo per la 30^ giornata

Serie A
©Fotogramma

Sono 11 i giocatori che sconteranno la squalifica nella 30^ giornata di campionato. Le squadre più colpite sono Lazio e Fiorentina: Inzaghi non potrà contare su Lazzari e Correa, Iachini deve rinunciare a Pulgar e Ribery. Brozovic e Bastoni, fermati per un turno dopo il posticipo della 29^ di campionato, hanno saltato il recupero con il Sassuolo di mercoledì sera ma tornano a disposizione di Conte. Nei recuperi hanno maturato la squalifica Barella e Traoré

FIORENTINA-ATALANTA LIVE

Undici giocatori e un allenatore, Ivan Juric del Verona, sono stati squalificati per un turno e salteranno la 30^ giornata di Serie A. Il giudice sportivo dopo le gare dell'ultima giornata di campionato aveva fermato anche i nerazzurri Brozovic e Bastoni, che però hanno scontato la squalifica nel recupero di mercoledì tra Inter e Sassuolo. Proprio da questo match, coi cartellini gialli ai diffidati Barella e Traoré, sono emersi il decimo e l'undicesimo squalificato per il prossimo turno.

Lazio e Fiorentina le più colpite

approfondimento

Bernardeschi positivo, Demiral torna negativo

Saltano la prossima giornata i due biancocelesti Manuel Lazzari (per lui anche una ammenda di 10.000 euro) e Joaquin Correa (Lazio), Adrien Silva (Sampdoria), Franck Ribery ed Erick Pulgar (Fiorentina), Matteo Lovato (Verona), Kevin Strootman (Genoa), Bryan Cristante (Roma) e Pedro Pereira (Crotone). A questi 9 nomi si sono aggiunti due giocatori che erano in diffida e sono stati ammoniti nel corso di Inter-Sassuolo, recupero della 28^ di A giocata mercoledì sera: si tratta di Barella (Inter) e Traoré (Sassuolo), che salteranno rispettivamente le sfide contro Cagliari e Benevento.

Juric fermato un turno e multato

Per l'allenatore del Verona Ivan Juric anche una ammenda di 5.000 euro "per avere, al 43' del secondo tempo, dopo una decisione arbitrale, rivolto un'espressione insultante all'allenatore della squa-dra avversaria; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale".