Milan, Parma partita mai banale: in attacco recuperano Mandzukic, Leao e Brahim Diaz

Serie A
Peppe Di Stefano

Peppe Di Stefano

©LaPresse

Da Pioli, di casa a Parma, a Ibra, che decise proprio al Tardini uno scudetto per l'Inter: Parma non sarà mai una partita banale per i protagonisti rossoneri. Verso la sfida ci sono tre recuperi in attacco

PARMA-MILAN LIVE

Un anno fa un Milan pieno di incertezze, lottava per un posto in Europa League. Un anno dopo il Milan con tante sicurezze in più, ha cambiato obiettivo e corre per un posto nella prossima Champions League. Ecco perché stretti e compatti anche alla vigilia di Parma Milan (sulla carta un testa-coda), Gazidis, Maldini e Massara si sono schierati a Milanello al fianco di Pioli e della squadra. Il momento non è dei migliori. Ma tutto è nelle mani dei rossoneri.

Parma partita mai banale, per nessuno

CONFERENZA

Pioli: "Mai parlato di scudetto, qui sto bene"

Parma non è stata e non sarà mai banale. Né per Pioli, di casa da quelle parti. Né per il Milan che in passato risolveva sfide complicate con gol come quello eccezionale di Pirlo nel 2010. Né per Theo che la scorsa stagione proprio dal Tardini iniziò a incidere con un gol decisivo. Né per Ibra che, tanti anni fa, prese per mano l’Inter e la trascinò allo scudetto nell'ultima giornata del campionato 2007-08.

Tre recuperi in attacco

verso parma

Milan, Kalulu parte con il trolley da PlayStation

Recuperati ben tre giocatori lì davanti (Leao, Brahim Diaz e Mandzukic), sarà il solito Milan. Il migliore, Calabria a parte, di questo momento. Con Saelemaekers-Calhanoglu e Rebic alla spalle di Ibra. "Non siamo dei vincenti, ma stiamo combattendo per diventare vincenti" ha detto Pioli in conferenza. E vincere da qui alla fine vorrebbe dire tanto. Vorrebbe dire: Champions.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche