Udinese-Torino, Gotti: "Perdere in questo modo fa male". Friulani in ritiro da martedì

Serie A

C'è grande amarezza nelle parole di Gotti dopo la sconfitta casalinga rimediata dal Toro: "Sapevamo quanto fosse importante, abbiamo anche dato tutto quindi fa male perdere così. Ma dobbiamo avere la forza di migliorare le cose che non siamo riusciti a fare bene". Friulani in ritiro da martedì

Una sconfitta che fa male. L'Udinese che era riuscita a vincere a Torino all'andata, si piega ai granata pagando un paio di ingenuità sugli episodi che hanno deciso la partita. L'amarezza di Gotti deriva dal fatto che la squadra fosse ben consapevole dell'importanza di questa sfida e che sul campo ha dato tutto: "Non siamo riusciti a fare gol ed è stato il torto più grande, non ce la facciamo nemmeno senza portiere e abbiamo preso gol senza che Musso abbia fatto una parata. Perdere fa male sempre, a maggior ragione stavolta che avevamo la sensazione di averla preparata e affrontata bene, concedendo poco. Ad essere indulgenti, sugli episodi arbitrali siamo stati sfortunati. Non ho rivisto il contatto Buongiorno-Becao, ma gli arbitri hanno tutti i supporti tecnologici per prendere la decisione giusta, io non voglio commentare".

Udinese in ritiro da martedì

approfondimento

Toro, colpo salvezza: Belotti stende 1-0 l’Udinese

Lo sfogo dell'allenatore bianconero diventa un monologo quando, a caldo, ripensa agli episodi determinanti, andando a esaminare alcune ingenuità dei singoli: "Arslan non deve marcare Belotti: la barriera toglie alcuni giocatori dalla linea. La poca lucidità dei nostri giocatori ha fatto il resto. Arslan ha 30 anni e 300 partite, vede di dover marcare il capocannoniere del Torino ed è il primo a sapere di non fare errori di questo tipo. Bisogna avere la capacità di risolvere le situazioni in modo migliore".

La classifica vede ora i friulani a quota 33 punti, in una zona in cui c'è grande bagarre considerando che lo stesso Torino, quartultimo, di punti ne ha 27 e con una gara da recuperare. L'Udinese da martedì andrà in ritiro, affrontandolo con la voglia di tornare a fare punti a partire dalla trasferta di Crotone. Gotti ha le idee chiare: "Mi piace che davanti a una posizione che è andata migliorando, a fronte di sconfitte con Lazio e Atalanta, ci sia un club che vuole alzare la posta e che non si accontenta. Piace a me come ai giocatori. Questa partita doveva essere un crocevia per le altre otto, per alzare il tiro".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport