Pioli dopo Milan-Genoa: "Champions? Mancano tanti punti, calendario impegnativo"

Serie A

L'allenatore rossonero dopo il successo sul Genoa: "Da 3 o 4 gare non lottiamo per lo scudetto, sarebbe eccezionale se il Milan tornasse in Champions. Ci mancano ancora tanti punti e il calendario è impegnativo, da ora ogni gara è quella della svolta. Il fatto di non vincere in casa da tempo ci creava tensione, ma fa parte del campionato. L'importante è essere squadra e soffrire nei momenti difficili, potevamo sfruttare meglio le occasioni avute per chiuderla"

Il Milan ottiene una vittoria sofferta ma importantissima contro il Genoa. Rebic sigla il vantaggio, Destro pareggia ma nella ripresa decide la gara un'autorete di Scamacca. I rossoneri ottengono così tre punti pesanti in chiave Champions, per la gioia di Stefano Pioli: "Da 3 o 4 gare non lottiamo più per lo scudetto, l'Inter ci ha preso troppi punti – ha dichiarato l'allenatore a Sky Sport - Sarebbe eccezionale se il Milan tornasse in Champions, siamo la terza squadra più giovane d'Europa e nessuna delle prime è sopra il decimo posto. Dobbiamo ancora stringere i denti e portare a casa il risultato, superando avversari difficili come Juve, Atalanta, Lazio e Napoli. Non guardo i calendari degli altri, il nostro è molto impegnativo.  Ora tutte le partite saranno quelle della svolta, dobbiamo cercare di mantenere questa media perché ci servono ancora tanti punti. Saranno tutte gare difficili, a partire da quella di mercoledì col Sassuolo, che ha grandi qualità. Dobbiamo fare meno errori gratuiti, il nostro livello di gioco dovrà essere alto per mantenere questa posizione di classifica".  

"Il fatto di non vincere in casa ci creava tensione"

approfondimento

Il Milan torna a vincere a San Siro: Genoa ko 2-1

Da più di due mesi il Milan non vinceva a San Siro: "Il fatto di non vincere da tanto tempo in casa ci ha creato un po' di tensione in più – prosegue – Ci sta di soffrire quando non sfrutti le occasioni che hai per chiuderla, sul 2-0 la partita sarebbe cambiata, abbiamo avuto delle ripartenze nel finale che andavano sfruttate meglio. Ma l'importante è essere squadra, soffrire nei momenti difficili e ci siamo riusciti. Prestazioni in casa? Gli avversari ci hanno creato delle difficoltà, ma fa parte del campionato. A livello di qualità siamo mancati nell'area avversaria, questa è stata una delle poche partite in cui siamo andati in vantaggio".  

"Leao si è mosso bene, ma avevamo bisogno di Mandzukic"

approfondimento

Rinnovo Gigio e attacco: le news sul mercato Milan

Contro il Genoa è tornato Mario Mandzukic, importante il suo ingresso in campo: "È un giocatore forte anche a livello mentale, sono contento perché nelle prossime gare ci sarà da soffrire. Leao ha avuto due belle occasioni, si è mosso bene ma alcune volte non lo abbiamo servito nei tempi giusti. Secondo me ha fatto una buona gara, alla fine pensavo di avere bisogno di più fisicità e ho aggiunto Mandzukic", conclude Pioli.