Roma, chi è Darboe: un lungo viaggio per inseguire un sogno

Roma
©LaPresse

Sbarcato in Italia a 14 anni, il centrocampista gambiano giocherà domenica pomeriggio la prima partita da titolare in Serie A contro il Crotone e ha un contratto con i giallorossi fino al 30 giugno 2023

"Credere nei propri sogni e non mollare mai". Il messaggio lanciato da Ebrima Darboe dopo la semifinale di Europa League contro il Manchester United rappresenta nel migliore dei modi il percorso che ha dovuto affrontare il centrocampista della Roma che, domenica pomeriggio contro il Crotone, giocherà la sua prima partita da titolare in Serie A, come confermato da Fonseca nella conferenza della vigilia. Classe 2001, Darboe è nato a Bakoteh, in Gambia, il 6 giugno 2001, undici giorni prima che la Roma vincesse il suo ultimo scudetto. A 14 anni, per inseguire il sogno di diventare un calciatore affermato, inizia il suo viaggio: Libia, Sicilia a bordo di una nave ONG e, infine, Rieti dove viene accolto in una casa famiglia. Qui, nel 2018, cambia la sua carriera. Durante la Scopigno Cup, un torneo internazionale Under 17 che si svolge nel capoluogo laziale, Darboe conosce Miriam Peruzzi, uno scout presente nella giuria della manifestazione. Il giovane gambiano, che aveva iniziato a giocare nel Young Rieti, una squadra dilettantistica locale, chiede di essere valutato. Scocca la scintilla, non solo a livello calcistico ma anche umano, visto che la famiglia di Miriam Peruzzi diventa la seconda casa di "Ibra".

La Primavera e la fiducia di De Rossi

leggi anche

Fonseca: "Gioca Darboe. Infortuni? Troppe gare"

Rapidità, personalità e giocate pulite in mezzo al campo. Ebrima mostra grandi qualità, tanto che Miriam Peruzzi lo propone alla Roma. C'è solo un problema: il fisico. Darboe pesava 50 chili, il risultato di quanto vissuto negli anni passati. Le qualità, però, non mancano e i giallorossi lo tesserano nel 2019. Alberto De Rossi, allenatore della Primavera della Roma, punta subito su di lui e in sei mesi gioca 14 partite, con tanto di gol contro Chievo e Udinese e l'esordio in Youth League. E al diciottesimo compleanno arriva la firma sul primo contratto da professionista fino al 30 giugno 2023.

La settimana perfetta

leggi anche

le

Le doti di Darboe non passano inosservate, anche per la prima squadra. Il 27 ottobre 2019, quindi, Paulo Fonseca decide di convocarlo per la prima volta nel match di campionato contro il Milan. Un primo premio, ma il centrocampista gambiano prosegue il lavoro costante con la Primavera fino alla stagione attuale dove segna cinque reti. E, adesso, la settimana perfetta: prima l'esordio tra i professionisti contro la Sampdoria, poi la prima in Europa contro lo United e, domenica pomeriggio, la prima da titolare in Serie A contro il Crotone. Sette giorni indimenticabili per Darboe, frutto di quella determinazione dimostrata a 14 anni con quel lungo viaggio.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche