Roma, la cura Mourinho per Mkhitaryan ed El Shaarawy. Le news

roma
Angelo Mangiante

Angelo Mangiante

©Getty

Mkhitaryan ed El Shaarawy: due pedine che possono diventare fondamentali per la Roma. Mourinho è già al lavoro. Da un lato il chiarimento con l'attaccante armeno dopo gli screzi a Manchester, dall'altro l'obiettivo del pieno recupero dell'azzurro

Tra i più applauditi c'è Mkhitaryan, uno degli idoli dei tifosi. Uno dei pochi a salvarsi nella scorsa stagione e rimasto a Roma dopo aver allungato di un anno il contratto che era in scadenza a giugno.  Con Mourinho è pronto a ripartire. Si sono parlati e hanno chiarito i malintesi emersi a Manchester, quando Mkhitaryan con lo Special One era finito in panchina dopo essere stato rimproverato pubblicamente per i troppi alti e bassi di rendimento. Ma fu in grado comunque di segnare un gol decisivo nella finale di Europa League contro l'Ajax, in un'esperienza con lo United di Mourinho finita poi chiedendo di essere ceduto all'Arsenal dopo 13 gol e 10 assist in 46 partite da titolare con Mourinho allo United e dopo un bilancio a Roma con Fonseca caratterizzato da 24 gol e 17 assist in 57 partite da titolare.

El Shaarawy, obiettivo riscatto

leggi anche

Lokonga all’Arsenal, Xhaka più vicino alla Roma

In cerca di una rinascita con Mourinho anche El Shaarawy.  Il feeling con i tifosi non è mai mancato. Sempre tra i più amati dal pubblico, in un coinvolgimento emotivo forte anche in questo ritiro.  Di sicuro la delusione di saltare l'Europeo per l'infortunio è ormai alle spalle.  Solo 7 presenze da titolare, 2 gol e un assist dopo essere tornato a Roma a gennaio.  Ma l'obiettivo è ripetere la straordinaria prima avventura a Roma con 40 gol e 18 assist in 103 partite da titolare. La sua migliore versione che proverà a ritrovare con la cura affidata ad un vincente come Josè Mourinho. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche