Napoli-Atalanta, Spalletti: "Fatico a sopportare la squalifica. Ora restiamo uniti"

NAPOLI

Vigilia di parole per l'allenatore azzurro, assente per squalifica contro l'Atalanta: "Fatico a sopportarla, ma ho fatto tutto quello che dico ai giocatori di non fare". Sul momento e gli infortunati: "È fondamentale restare uniti a protezione della squadra, abbiamo dimostrato di avere a cuore questa maglia". E sull'avversaria: "Sono completi, tosti e sanno dove vogliono andare". Napoli-Atalanta è in diretta sabato alle 20.45 su Sky Sport Uno, Sky Sport Calcio e Sky Sport 4K

NAPOLI-ATALANTA LIVE

La classifica dice ancora primo posto dopo 15 giornate, ma il Napoli conserva un solo punto sul Milan ed è atteso dal big match di sabato contro l'Atalanta (diretta alle 20.45 su Sky Sport Uno, Sky Sport Calcio e Sky Sport 4K). Frenati dal Sassuolo nel turno infrasettimanale, gli azzurri registrano gli ultimi infortuni (Koulibaly, Insigne e Fabian Ruiz) oltre alla squalifica di due turni per Luciano Spalletti. Non sarà in panchina allo stadio Maradona, ma ha parlato nella conferenza stampa della vigilia a Castel Volturno. Di particolare rilevanza il tema dei giocatori indisponibili: come si fa? "Si fa bene, nel senso che si sceglie tra quelli che rimangono. Quello che è fondamentale è restare uniti a protezione della squadra, che ha già dimostrato nelle difficoltà quanto ha a cuore questa maglia. Si vede quotidianamente in tutti gli allenamenti. Non c’è migliore occasione di giocare: ogni tanto scherzando a chi resta fuori dico 'Guarda che prima o poi ti faccio giocare'. Per cui ora c’è l’occasione e non c’è situazione migliore di questa. Possiamo vedere se ci si lascia spaventare oppure se si vogliono trovare nuove energie e risorse. Poi, quello che diventa fondamentale, è che ci sia impresso nella testa che noi siamo il mezzo per raggiungere la nostra felicità. E quella di tutte le persone che ci seguono e ci vogliono bene. Quando tocca a noi, è il momento di farlo vedere".

"La squalifica? Fatico a sopportarla"

approfondimento

Due giornate a Spalletti: salta Atalanta ed Empoli

Come detto Spalletti non sarà in panchina contro l’Atalanta, squalificato anche nel turno seguente contro l’Empoli a causa di "espressioni gravemente irriguardose" come indicato nella decisione del giudice sportivo. "Faccio fatica a sopportarla - ha detto l’allenatore del Napoli -, perché vengo cancellato dal mio mondo. Io vivo per fare l’allenatore e stare insieme alla squadra. Poi la riflessione è quella che, quando io spendo tempo in riunioni riguardo al comportamento da osservare tra campo e panchina, quello che è successo è la perfetta esemplificazione di ciò che non va fatto. Dovrò pagare la multa alla squadra, come solitamente fanno i giocatori. Bisogna sapersi trattenere, però mi piace vivere la partita". Sulle critiche arrivate alla squadra: "Ricordiamoci bene ciò che abbiamo fatto, un buon calcio e tanti risultati con una discreta classifica. Qualcuno ci vorrebbe mettere in una situazione molto differente".

"L’Atalanta è completa e sa dove vuole andare"

approfondimento

Distrazione di 2° grado per Koulibaly: out un mese

Inevitabile soffermarsi sul prossimo ostacolo, squadra che viaggia meglio di tutti nelle ultime otto partite. E che il Napoli affronterà senza alcuni titolari: "Siamo partiti con degli obiettivi ben chiari. Tutto il resto lo vedremo strada facendo. L'Atalanta è un cliente scomodo perché sono costruiti bene. Quando si parla di "Napoli con una rosa forte", altri non lo dicono ma ce l’hanno comunque. Sotto l’aspetto della copertura doppia di tutti i ruoli, ce ne sono di squadre più forti di noi. Noi abbondiamo davanti, ma come completezza di squadre siamo a posto sebbene ce ne siano molte altre più a posto di noi. In questo caso l’Atalanta è completa e tosta, sa bene dove vuole andare. Abbiamo caratteristiche che possono dar loro problemi, poi bisogna vedere come si riesce a pilotare la partita. O la conduci, o diventi un passeggero: dobbiamo cercare di non farlo, perché possono metterci in difficoltà a loro piacimento". Atalanta candidata allo scudetto? "Sicuramente può ambire, ma non chiedetemi la favorita. Non mi interessa, voglio che la mia squadra vinca le partite".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche