Juventus-Genoa, Allegri: "Indagini? Ambiente sereno. Ma non possiamo più steccare"

JUVENTUS

L'allenatore della Juventus presenta la sfida di domenica sera contro il Genoa e commenta anche le indagini in corso sul club bianconero: "La società ha fatto dei comunicati e ha dei professionisti che si occupano della vicenda, noi dobbiamo solo pensare a vincere in casa. Di fronte avremo una squadra guidata da un allenatore giovane ma bravo come Shevchenko". Capitolo formazione: "Pellegrini e Kulusevski titolari, Locatelli non riposerà"

JUVE-GENOA LIVE

"Bisogna fare filotto di vittorie, per il resto non ho niente da commentare: la società ha fatto dei comunicati e ha dei professionisti che si occupano della vicenda. Intanto noi torniamo a vincere domani in casa, poi si vede il da farsi". Alla vigilia di Juventus-Genoa, Massimiliano Allegri risponde anche a una domanda sulle indagini in corso nei confronti del club bianconero: "La serenità che c'è nell'ambiente è totale".

"La partita di Salerno base per il futuro"

leggi anche

Shevchenko: "Gli infortuni ci stanno penalizzando"

Alla sfida di domenica sera allo Stadium, valida per la 16^ giornata di Serie A, la Juventus ci arriva dopo la vittoria ottenuta a Salerno nel turno infrasettimanale: "Quella di Salerno è stata una buona partita ma dovrebbe essere la base per il futuro. Ora pensiamo al Genoa: in casa abbiamo già steccato tre volte, non possiamo farlo ancora - spiega Allegri - dobbiamo giocare con grinta, qualità e tecnica. Il Genoa arriva da tre sconfitte e un pari. Shevchenko è bravo anche se è giovane, ha avuto una bella esperienza con l'Ucraina raggiungendo ottimi risultati. Per noi è una partita da vincere, da affrontare nel miglior modo possibile".

Pellegrini e Kulusevski titolari, confermato Locatelli

leggi anche

Chiellini: "Progetto Insuperabili un orgoglio"

L'allenatore si concentra poi sulle scelte di formazione: "Pellegrini dovrebbe giocare, così come Kulusevski. A Salerno abbiamo giocato una bella partita, con tanti Under 23 in campo. Poi ci sono i giocatori più esperti, che magari hanno bisogno di riposare di più. In questo momento è importante far recuperare chi ha giocato di più, anche considerando la sfida di Champions di mercoledì". A centrocampo ci sarà Locatelli: "Sta ancora in piedi, quindi domani gioca ancora - risponde - poi capiremo quando farlo recuperare. In questo momento Manuel sta discretamente bene". Da valutare il suo compagno di reparto: "Rabiot? In questo momento gioca meglio nei due che da mezzala. Arthur dal primo minuto? Non ho ancora deciso, lui è un ottimo professionista e quando è stato chiamato in causa ha fatto bene". Ci sono anche delle assenze: "De Sciglio e McKennie dovrebbero tornare con la squadra la prossima settimana. Ramsey per ora è ancora fuori". Ballottaggio aperto in attacco: "Morata ha fatto bene così come Kean. Domattina valuterò chi far giocare: sono comunque contento di tutti e due".

"Troppi infortuni? Si studieranno soluzioni"

In conferenza stampa, Allegri si sofferma anche sui tanti infortuni che si sono verificati in Serie A negli ultimi mesi: "In questi due anni con la pandemia è cambiato tanto - il suo punto di vista - i giocatori erano abituati a riposare e hanno giocato partite, è ripartito il campionato poi ci sono state le nazionali: sono stati due anni anomali. Poi ci sono organi di competenza per valutare soluzioni: le troveranno, così da assicurare uno spettacolo massimale".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche