Bologna-Inter, Mihajlovic: "In campo saremo 11 come loro, non voglio alibi"

bologna
©IPA/Fotogramma

L'allenatore rossoblù è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara contro l'Inter: "Siamo un gruppo positivo, ma non pensavo che la nostra positività potesse diventare virale. Dovremo giocare una gran partita, il calcio è strano e tutte le partite iniziano 0-0"

SERIE A E COVID, LE NEWS LIVE - BOLOGNA-INTER NON SI GIOCA :LIVE

"Il nostro è un gruppo meraviglioso, ambizioso, positivo... ma non mi sarei aspettato che tutta questa positività potesse diventare virale". Esordisce con una battuta per sdrammatizare Sinisa Mihajlovic, che nella conferenza stampa di presentazione della gara contro l'Inter commenta le 8 positività al Covid-19 della sua squadra. Il club rossoblù mercoledì mattina ha annunciato che Medel, Santander, Van Hooijdonk e Vignato sono risultati positivi al tampone e vanno ad aggiungersi a Molla, Viola, Dominguez, Hickey già contagiati nei giorni scorsi. "Abbiamo anche due infortunati e due giocatori in Coppa d'Africa - prosegue Miha. Io, però, sono tranquillo: domani saremo 11 in campo così come loro e non voglio alibi. Sappiamo che siamo inferiori all'Inter anche al completo e che quando giochiamo contro di loro c'è bisogno di fare una gran partita. Il calcio è strano, tutte le gare iniziano 0-0". 

Mihajlovic: "Non so se la Serie A debba andare avanti"

leggi anche

Orsolini, futuro in Spagna? Piace al Siviglia

Successivamente Mihajlovic esprime il suo punto di vista sull'eventuale interruzione del campionato: "Non so se la Serie A debba andare avanti, io cerco sempre di pensare positivo ma vedo che tanti altri sport sono stati fermati. Dobbiamo considerare che non ci sono tante date disponibili per recuperare eventuali rinvii". In chiusura l'allenatore del Bologna parla del calciomercato: "Non voglio commentare questa situazione. Io alleno i calciatori che la società mi mette a disposizione e sinceramente il mercato non è il mio pensiero primario".