Roma, Maitland-Niles si presenta: "Qui per giocare, voglio la qualificazione in Champions"

LA PRESENTAZIONE

L'esterno inglese, che ha già esordito in campionato contro la Juventus dopo essere arrivato in prestito dall'Arsenal, si è presentato ufficialmente in conferenza stampa: "Non penso alla formula del mio trasferimento, sono concentrato solo sull'obiettivo della squadra. Vogliamo il quarto posto e lotteremo per questo. La Serie A è molto tattica, dovremo lavorare sulla concentrazione. E io sono qui per giocare, non per accontentarmi"

ROMA-CAGLIARI LIVE - CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

Si è subito reso protagonista scendendo in campo a poche ore dal suo arrivo in giallorosso, scelto da José Mourinho per giocare titolare nell'ultimo turno di campionato contro la Juventus. Adesso Ainsley Maitland-Niles ha tutta l'intenzione di prendersi la Roma: idee chiare per l'esterno inglese, che dal centro sportivo di Trigoria si è presentato ufficialmente in conferenza stampa. Arrivato alla Roma in prestito dall'Arsenal, il classe '97 vuole rimanere concentrato sul presente: "In questo momento non penso alla formula del mio trasferimento - ha esordito Maitland-Niles -, sono soltanto concentrato su me stesso e sugli obiettivi da raggiungere con la Roma. Vogliamo arrivare tra le prime quattro".

"Serie A, ottima impressione. Ma serve più concentrazione"

CALCIOMERCATO

Sergio Oliveira è della Roma: "È fantastico"

Nella prima uscita contro la Juventus una delusione cocente, con la Roma sconfitta per aver subìto tre gol in sette minuti dopo essere stata avanti di due reti: "Ma gli alti e bassi fanno parte del calcio - ha chiarito l'ex Arsenal -, quei sette minuti ci sono costati davvero caro. C'è stato un calo di concentrazione e dobbiamo lavorare per cambiare la nostra mentalità: questo è un obiettivo che si raggiunge soltanto lavorando tutti insieme. Cosa penso della Serie A? È sicuramente un grande campionato, diverso dalla Premier League perché più tattico. Ma mi è sembrato anche molto tecnico. E bisogna sempre mantenere la concentrazione altissima dal primo all'ultimo minuto, lo abbiamo visto nell'ultima partita". Un cambio di mentalità che potrebbe arrivare anche grazie al suo acquisto e a quello di Sergio Oliveira: "Sia io che Sergio abbiamo la volontà di trasmettere questa voglia di vincere. È l'obiettivo della squadra, dell'allenatore e della società. Se non vinciamo non siamo contenti, per questo vogliamo tornare a farlo il prima possibile".

"Qui per giocare, non voglio accontentarmi. L'italiano? Capisco la lingua del calcio"

vedi anche

Abraham meglio di Kane: gli inglesi più prolifici

Infine Maitland-Niles ha parlato delle sue caratteristiche, prima di soffermarsi sull'ambientamento in giallorosso: "Sono un giocatore polivalente, con buona corsa e grande energia. Sono abile tecnicamente e ho una buona lettura del gioco. Ma devo mettere in pratica tutte queste qualità. Devo migliorare sulla regolarità di rendimento e non accontentarmi di essere sufficiente: voglio essere sempre ottimo. Il rapporto con gli altri inglesi in squadra e l'approccio alla lingua? Conoscevo Abraham già prima di venire. Smalling non molto, ho avuto il piacere di conoscerlo qui. Sul campo io capisco la lingua del calcio, anche se l'allenatore parla in italiano io capisco le istruzioni perché riesco a contestualizzarle. Per altre situazioni mi dà una mano il traduttore. Il primo giorno è stato tutto molto frenetico - ha concluso l'esterno -, ho fatto un solo allenamento prima di giocare ma io sono qui per questo. Adesso il rapporto con l'allenatore e con i compagni si sta rafforzando sempre di più".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche