Vai allo speciale Euro 2024
Arrow-link
Arrow-link

Udinese, si presenta Runjaic: "Prima vendevo assicurazioni, ora alleno in Serie A"

udinese

L’allenatore dell’Udinese ha parlato nel giorno della sua presentazione: "Possesso palla, intensità e organizzazione sono i pilastri fondamentali del mio approccio. Sono partito da zero vendendo assicurazioni e oggi mi trovo qui ad allenare in Serie A". E sui suoi idoli: "Seguo Klopp fin dai tempi del Mainz. Ho frequentemente osservato i suoi allenamenti e ho cercato di trarre spunti da lui. Ma ammiro anche Sacchi"

TUTTE LE NEWS DI CALCIOMERCATO LIVE

"Mi sento pronto e preparato per questa nuova sfida e non vedo l’ora di cominciare". Con queste parole, Runjaic si presenta come nuovo allenatore dell’Udinese. Intervenuto nella conferenza stampa di presentazione, insieme anche a Nani e a Inler per la dirigenza, l’allenatore tedesco ha spiegato le sue prime sensazioni in vista della nuova avventura sulla panchina bianconera. "Il mio grande obiettivo è quello di creare una filosofia distintiva nella squadra che deve avere una mentalità aggressiva. Possesso palla, intensità e organizzazione sono i pilastri fondamentali del mio approccio. Dopo la preparazione estiva, inizieremo a vedere i primi risultati concreti. Parliamo di un gruppo solido, nel quale ci sono molti talenti e si ha un buon equilibrio tra giocatori giovani ed esperti. Lavoreremo con la società per migliorare la squadra. Da ora in poi conteranno solo i fatti: inizia un nuovo capitolo per l’Udinese".

udinese_kosta_ruinjaic

approfondimento

Udinese, Kosta Runjaic è il nuovo allenatore: i dettagli dell'accordo

Runjaic: "Vendevo assicurazioni, oggi alleno in Serie A"

Per Runjaic si tratta della prima esperienza in Serie A: "Sono entusiasta di poter allenare in un campionato così competitivo. Sono davvero curioso di affrontare questa nuova sfida. In Serie A ci sono sempre squadre di alto livello ma credo che possiamo ambire a grandi traguardi ed è giusto farlo. Sono un self made man, sono partito da zero vendendo assicurazioni e oggi mi trovo qui ad allenare in Serie A". E sui suoi idoli: "Seguo Klopp fin dai tempi del Mainz. Ho frequentemente osservato i suoi allenamenti e ho cercato di trarre spunti da lui. Guardo però anche ad allenatore passati come Arrigo Sacchi, da cui ho cercato di assorbire molto quando ero più giovane".

Nani: "Cercheremo giovani promettenti in tutto il mondo"

Oltre a Runjaic, giornata di presentazione anche per Gianluca Nani, nuovo Group Technical Director: "Innanzitutto ringrazio la famiglia Pozzo per la fiducia. Per me essere qui è un grande onore. Cercheremo giovani promettenti in tutto il mondo, portandoli in Italia per coltivare e farli crescere. Sarà questo il nostro modo di lavorare". Poi, sulla rosa a disposizione: "Vorremmo trattenere Thauvin, mentre stiamo aspettando Deulofeu. Ha tutto il nostro supporto e la nostra priorità è che guarisca. Vorremmo tenere Lucca mentre c'è ancora da vedere e parlare sia con il mister che con il ragazzo". Sul mercato, invece: "Come ogni anno avremo giocatori che ci lasceranno e altri che arriveranno, ma tutto sempre mantenendo il core business dell’Udinese che è la valorizzazione del talento".

Inler: "Posso far bene con la giusta mentalità"

Queste invece le parole di Gokhan Inler, nuovo Responsabile dell’Area Tecnica del club: "La famiglia Pozzo mi cercava da tempo e sono consapevole di poter fare bene con la giusta mentalità, come facevo da giocatore. Ora però l’obiettivo è aiutarli dall’esterno. I nuovi arrivati devono lavorare per poter crescere sempre di più". Poi, sui tifosi: "Qui ti sostengono sempre. I ragazzi devono sentirsi sereni se vogliono raggiungere il vertice. Devono stare bene potranno farmi domande ogni giorno, anche al di fuori del campo, perché poi c'è la famiglia e tante altre cose".

Gokhan Inler of Istanbul Medipol Basaksehir FK during the Turkish Spor Toto Super Lig football match between Medipol Basaksehir FK and Galatasaray AS on November 18, 2017 at the Fatih Terim stadium in Istanbul, Turkey(Photo by VI Images via Getty Images)

approfondimento

Inler torna all'Udinese: sarà direttore sportivo