Bari, Colantuono: "L'obiettivo è vincerle tutte"

Serie B
colantuono_lapresse

Biancorossi in trasferta al Dino Manuzzi, Colantuono prudente: "Cesena squadra forte. Non facciamoci ingannare dalla posizione in classifica dei bianconeri. In questo momento, è la migliore squadra del campionato"

33 punti, nono posto in classifica. Il Bari cerca risposte, conferme. Vuole la Serie A e non è più un mistero, nel mercato invernale sono arrivati 10 calciatori. Ambizioni forti, obiettivi concreti. Importanti. Ora il Cesena al Manuzzi per continuare a sperare almeno nei playoff, queste le parole di Colantuono in conferenza stampa: "Affrontiamo un'altra squadra in forma, non facciamoci ingannare dalla posizione in classifica dei bianconeri. In questo momento, è la migliore squadra del campionato". Qualche settimana prima dell'approdo a Bari, però, l'ex Atalanta era stato accostato proprio al Cesena, subito dopo l'esonero di Drago. Domanda d'obbligo da parte dei cronisti presenti, ma la risposta è vaga: "Con Foschi ho un ottimo rapporto ma non c'è mai stato nulla". Mal di trasferta? Ebbene sì, il Bari non vince da cinque mesi fuori dal San Nicola: "In trasferta siamo deficitari. A Cesena dovrà esserci un atteggiamento ben diverso da quello di Cittadella, dovremo essere pronti ad ogni eventualità. Certo, è arrivato il momento di qualche colpo lontano dal San Nicola. Il nostro obiettivo è vincere tutte le partite. Sarà difficile, ma questa deve essere la mentalità del Bari".

La strategia di Colantuono - "Ora, soprattutto in attacco, ho più alternative, prima qualcuno aveva praticamente staccato la spina a livello mentale. Quando crescerà la condizione di tutti, avremo una squadra molto più competitiva rispetto alle scorse settimane". Aspettative aumentate: "Abbiamo terminato il girone d'andata a ridosso della zona playoff. Abbiamo fatto tutto il possibile a gennaio per non avere rimpianti a fine campionato. Non so se sarà la strategia giusta, ma crediamo di poter raggiungere l'obiettivo". Suoi nuovi arrivati: "Parigini sta pagando lo scarso minutaggio avuto da luglio fino all'approdo a Bari. L'ho fatto giocare subito per recuperarlo. Tornerà utile. Centrocampo fantasia con Brienza, Greco e Basha? Valuterò, ma c'è anche Macek: tra qualche anno ci accorgeremo delle sue qualità".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche