Frosinone, Marino: "Dobbiamo rimanere umili"

Serie B
06_marino_lapresse

Sfida importante per la capolista, c'è il Cesena in trasferta. Così l'allenatore giallazzurro: "Personalmente preferisco sempre stare davanti, dobbiamo però avere la capacità di non sentirci arrivati e continuare a tenere il ritmo"

"Dobbiamo rimanere umili!". Questo il monito di Pasquale Marino prima della sfida in trasferta col Cesena, valida per l'anticipo di Serie B. Giallazzurri capolisti, lassù al primo posto dopo la vittoria con la Spal di Semplici. E ora? "Dobbiamo mantenere il ritmo". E ancora: "Non sentiamoci arrivati". Una serie di promesse, queste le parole di Marino in sala stampa. 

"Diamo seguito alle vittorie" - "Mazzotta ha recuperato ma per precauzione probabilmente non giocherà". Sul Cesena: "E' una partita difficile poichè il Cesena ha fatto 25 dei suoi 34 punti in casa. Ha un organico costriito per puntare ai play off. Purtroppo pr loro non è una grande annata ma sicuramente hanno una rosa e uno staff di livello. Sappiamo che sarà una gara difficile". Condizione: "Cinque giorni credo che siano più che sufficienti per recuperare le energie". Possibilità di turn over: "Vediamo le condizioni dei singoli. Come detto Mazzotta già non giocherà. In difesa abbiamo recuperato Krajnc, a centrocampo abbiamo tante opzioni dunque vedremo partita per partita. Un conto è lavorare dopo una sconfitta - ammette Marino - un conto dopo una vittoria. Noi come dico spesso siamo felici dell'entusiasmo esterno a dobbiamo estraniarci da tutto e lavorare per dare seguito alle vittorie".

"Manteniamo il ritmo" - Continua Marino: "E' chiaro che lavorare dopo una vittoria è più semplice lavorare e curare i dettagli". Sulla classifica: "Personalmente preferisco sempre stare davanti, dobbiamo però avere la capacità di non sentirci arrivati e continuare a tenere il ritmo. Quando si sta dietro invece non si può sbagliare". Ancora sul Cesena: "Ha tanta qualità, e dunque cerca di esprimere un calcio propositivo. Serie B? Non ho fatto confronti o paragoni con i campionati passati, noi dobbiamo essere bravi ad usare sia la sciabola che il fioretto". Questione di atteggiamento: "A Ferrara abbiamo avuto un buon approccio, le occasioni avute dalla Spal sono nate da alcune nostre incertezze non dalla loro pressione. Cerchiamo di approcciare la gara sempre in maniera propositiva, a prescindere dall'avversario".

Su Andrea Cocco - "Dobbiamo avere sempre la forza mentale di andare in campo con lo stesso atteggiamento a prescindere se affrontiamo la prima o l'ultima in classifica. Per non sbagliare l'atteggiamento dobbiamo considerare gli avversari sempre dello stesso valore". Un pensiero su Cocco, oggi bianconero: "Gioca per il Cesena e farà di tutto per farsi rimpiangere dal Frosinone. E' un calciatore che deve giocare con continuità e qui non è stato possibile. A Cesena sta avendo le sue opportunità - ha concluso Marino - e sta facendo bene"

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche