Ternana, Liverani: "Noi maturi, ora credo nella salvezza diretta"

Serie B
liverani_getty

Visibilmente soddisfatto per la vittoria contro il Vicenza, l'allenatore degli umbri risponde così alle domande dei cronisti: "La squadra ha giocato con grande maturità, soprattutto sapendo che era una gara difficile e che il Vicenza veniva da tre risultati utili consecutivi"

La Ternana adesso ci crede: "Voglio la salvezza diretta". E pensare che circa un mese la squadra era nel baratro, praticamente senza speranza. Ora, dopo quattro allenatori cambiati in stagione (Panucci, Carbone, Gautieri, fino a Liverani), gli umbri possono sorridere. Vittoria imporante col Vicenza (in trasferta!) e tre punti fondamentali per una salvezza che ora, dopo vari risultati utili consecutivi, è davvero a portata di mano. Queste le parole di Liverani. 

"Era una gara da dentro o fuori, abbiamo vinto"

"Era una partita da dentro fuori, dovevamo non perdere per sperare nei playout ma ora possiamo addirittura sperare nella salvezza diretta. Il bello della serie B è che con questa formula tutti possono dire la loro fino alla fine. Il Vicenza è partito forte, abbiamo concesso molto possesso palla ma abbiamo saputo soffrire sfruttando bene le ripartenze. Nel secondo tempo abbiamo migliorato la qualità delle giocate e abbiamo saputo sfruttare il momento giusto per trovare il vantaggio. L'uscita di Avenatti è stata una scelta tecnica, oggi il giocatore non aveva la testa per giocare una gara così tesa. Avevamo preparato la gara caricandoci durante la settimana e abbiamo affrontato la sfida con lucidità, anche grazie all'esperienza di giocatori come Ledesma e Contini che hanno trasmesso la giusta tranquillità al gruppo".

"Abbiamo giocato con maturità"

"La squadra ha giocato con grande maturità sapendo che era una gara difficile e che il Vicenza veniva da tre risultati utili consecutivi. Loro sono partiti bene poi siamo usciti alla distanza. Nel secondo tempo abbiamo fatto un'ottima partita poi coronata dal grande gol di Falletti. Sono molto soddisfatto per questa vittoria". Su Avenatti: "L'ho sempre difeso ma ha perso troppe palle in uscita, probabilmente non stava benissimo a livello mentale e ho dovuto toglierlo. Oggi abbiamo conquistato i playout con tanta fatica e ce lo dobbiamo tenere stretto in vista delle prossime partite". Infine su Falletti, uscito malconcio: "E' una botta, speriamo non sia nulla di grave e speriamo di recuperarlo. Un colpo a livello muscolare ma non era gonfio quindi spero di riaverlo. Lo valuteremo nei prossimi giorni".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche