Serie B: risultati, gol e highlights della 41^ giornata

Serie B

Terzo match-ball per la promozione centrato dalla capolista nonostante il ko a Terni nella 41.a giornata della Serie B. Steccano Hellas e i ciociari, passi falsi che riaprono il discorso playoff: Cittadella a -8 dal 3° posto, Perugia e Benevento in corsa. Stop Trapani in coda, Vicenza a un passo dalla Lega Pro

È tempo di verdetti nella 41.a e penultima giornata della Serie B, campionato che a 90’ dal termine della regular season archivia l’ufficialità più attesa. La Spal ritrova la Serie A dopo 49 anni d’attesa, traguardo da conquistare per le corazzate Verona e Frosinone. Si riapre il discorso dei playoff, ora possibile dopo l’unico precedente negativo della stagione 2006/07. Già aritmetiche le retrocessioni di Pisa e Latina, la terza bocciata in Lega Pro e lo spareggio playout prendono forma. Ecco tutti i risultati maturati nel sabato di partite.

TERNANA-SPAL 2-1

13' Antenucci (A), 18' e 33' Pettinari (T)

Il terzo match-ball promozione è quello buono per la Spal, sconfitta a Terni ma ammessa in Serie A dopo 49 anni complice il contemporaneo stop del Frosinone a Benevento. Eccolo il verdetto più atteso a Ferrara, città in festa grazie al 2° salto di categoria di fila per la squadra di Leonardo Semplici, artefice del miracolo biancazzurro. Al Liberati apre Antenucci, 19 gol in stagione, ma a prendersi la scena è Pettinari autore della doppietta che regala un successo pesantissimo agli umbri. Da applausi il bilancio di Liverani dal suo avvento a Terni, dove ha raccolto 23 punti in 12 gare per la missione salvezza. Tuttavia il 13 maggio 2017 resta una data storica per la Spal di ritorno nell’élite italiana, un’impresa ormai aritmetica con 90’ d’anticipo.

HELLAS VERONA-CARPI 1-1

39' Letizia (C), 82' Ganz (H)

Se anche il Verona ambiva alla promozione diretta, il pareggio maturato in extremis al Bentegodi rinvia le velleità della squadra di Pecchia all’ultima giornata di campionato. La prodezza di Letizia avvicina la banda Castori ai playoff, ma ci pensa Ganz a mantenere il Verona al 2° posto a +2 sul Frosinone. Per gli emiliani è di 12 lunghezze il ritardo dal 3° posto, gap che attualmente concede al Carpi la post-season. Pazzini e compagni avranno invece bisogno di un punto al Manuzzi per vincere la concorrenza del Frosinone e ritrovare la Serie A dopo un anno di purgatorio.

BENEVENTO-FROSINONE 2-1

43' Puscas (B), 57' Ciofani (F), 93' Ceravolo (B)

Spal in Serie A e playoff riaperti dopo il clamoroso 2-1 del Benevento allo scadere nel segno di Ceravolo. Un risultato che rende felice Ferrara e tutte le pretendenti ai playoff: vince Baroni nonostante le assenze, successo fondamentale per garantire la possibilità degli spareggi promozione. Non basta il 15° gol di Ciofani intervallato da Puscas e soprattutto Ceravolo, goleador al 93' per riscrivere verdetti e destini di questa Serie B.

LATINA-PERUGIA 2-2

23' Mustacchio (P), 38' e 83' rig. De Giorgio (L), 73' Dezi (P)

Chance divorata dal Perugia, obbligato a ridurre il ritardo dal 3° posto occupato dal Frosinone in chiave playoff. Tuttavia sul campo del Latina, già retrocesso aritmeticamente, la squadra di Bucchi rimedia un punto archiviato dalla doppietta del nerazzurro De Giorgio. A nulla vale il doppio provvisorio vantaggio targato Mustacchio e Dezi. Il ko in extremis del Frosinone al Vigorito quantomeno mantiene in corsa gli umbri per accedere agli spareggi promozione.

CITTADELLA-VICENZA 2-0

14' e 52' Vido

Non può che essere la settimana di Luca Vido, classe 1997 di proprietà del Milan alla seconda doppietta di fila dopo quella rifilata al Pisa. È lui il protagonista assoluto del derby veneto al Tombolato, sfida che premia il Cittadella aggrappato alla disputa dei playoff. Sull'orlo del baratro invece il Vicenza, terzultimo a -3 dal Trapani: se la retrocessione diretta in Lega Pro non è ancora aritmetica complice la parità negli scontri diretti e una differenza reti ancora in corso (-18 i veneti e -9 i siciliani), l'avventura in Serie B dei biancorossi è ormai al capolinea. Il terzo ko di fila maturato con Torrente in panchina, sostituto di Bisoli senza scuotere l'ambiente, anticipa la sfida al Menti contro lo Spezia che archivierà una stagione da dimenticare.

SPEZIA-PISA 0-0

Un rigore sprecato da Granoche al 93' resta l'immagine più fedele della beffa dello Spezia, bloccato sullo 0-0 nel "derby" al Picco dal Pisa già retrocesso. Un pareggio che complica l'accesso ai playoff per gli uomini di Mimmo Di Carlo, lontani 14 punti dal 3° posto occupato dal Frosinone. Nonostante il match nel fortino casalingo (40 punti in stagione) e un avversario già condannato alla Lega Pro, i liguri dilapidano una ghiotta occasione per centrato il 4° accesso di fila agli spareggi promozione.

NOVARA-VIRTUS ENTELLA 2-0

43' Sansone, 51' Orlandi

A 90’ dalla fine della regular season restano flebili ma vive le speranze playoff del Novara, vittorioso 2-0 al Piola contro l’Entella viceversa già estromesso dagli spareggi promozione. Un gol per tempo firmato da Sansone e Orlandi archivia la pratica ligure, certo è che per ambire ai playoff Boscaglia ha bisogno di un autentico miracolo. Ad oggi il 9° posto lamenta un ritardo di 15 lunghezze dal Frosinone, due handicap che pretendono circostanze favorevoli nell'ultima giornata della stagione.

SALERNITANA-AVELLINO 2-0

66' Coda, 89' Improta

Avellino nei guai dopo il derby concesso alla Salernitana all'Arechi, un 2-0 firmato Coda e Improta che relega gli uomini di Novellino in zona playout. E pensare che i granata non avevano più nulla da chiedere al campionato, tuttavia il risultato maturato a Salerno può risultare mortifero per l'Avellino vittorioso 3-2 nella sfida d'andata. Vendetta con gli interessi quindi per Coda e compagni.

PRO VERCELLI-BRESCIA 2-2

13' Coly (B), 25' Bianchi (P), 64' Mammarella (P), 81' Caracciolo (B)

Dopo aver guastato la festa promozione della Spal, a brindare è la Pro Vercelli che blinda la permanenza in B dopo il 2-2 maturato al Piola. Un punto fondamentale per la squadra di Longo che rimedia al vantaggio di Coly con la coppia Bianchi-Mammarella prima di Caracciolo nuovamente decisivo nel finale. Quantomeno Cagni muove la classifica e si giocherà la salvezza al Rigamonti in un match bollente contro il Trapani.

TRAPANI-CESENA 1-2

20’ Ciano (C), 32’ Maracchi (T), 84' Rodriguez (C)

Sfida salvezza al Provinciale dall’esito sorprendente, d’altronde il Cesena ormai certo della permanenza in categoria va ad espugnare il campo del Trapani viceversa vincolato ai playout. Colpo esterno dei romagnoli di Camplone nel segno di Rodriguez, abile a decidere il match nel finale dopo il botta e risposta tra Ciano (15 gol in stagione) e Maracchi. La sconfitta dei siciliani paradossalmente non costa la retrocessione diretta del Vicenza, indietro di 3 lunghezze dalla banda Calori ma in parità negli scontri diretti: tuttavia servirebbe un miracolo ai veneti per scongiurare la caduta in Lega Pro. Certo è che la banda Calori, quartultima e votata ai playout, non può fallire lo scontro bollente in programma a Brescia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche