24 settembre 2017

Varela e Baldini regalano la vittoria all'Ascoli: Cesena battuto 2-0

print-icon

Dopo un primo tempo equilibrato, nella ripresa la sfida viene decisa da due gol in 3'. Gli ospiti centrano così il primo successo in trasferta in campionato e scavalcano la squadra di Camplone in classifica

TUTTI I RISULTATI E I GOL DELLE ALTRE PARTITE DI B

Cesena-Ascoli 0-2

84' Lores Varela (A), 87' Baldini (A)

 

Due gol in 3 minuti e l'Ascoli centra un'importantissima vittoria nello spareggio salvezza contro il Cesena. Dopo un primo tempo giocato alla pari, nella ripresa i ritmi si abbassano e il match non regala grosse emozioni,fatta eccezione per un colpo di testa di Favilli e una conclusione dal limite di Jallow. La gara sembra avviarsi verso lo 0-0, ma la formazione di Fiorin trova un uno-due terribile nel finale che taglia le gambe agli emiliani. Protagonista assoluto dell'incontro è Lores Varela: l'attaccante ascolano prima firma il vantaggio e poi serve l'assist per il raddoppio di Baldini. Gli ospiti tornano alla vittoria dopo 3 ko consecutivi e superano il Cesena in classifica.

Primo tempo: partenza sprint del Cesena, l'Ascoli risponde nel finale

La partenza del Cesena ricorda quella dell’ultima gara interna vinta con l’Avellino in cui Cacia aveva sbloccato il risultato dopo appena 2 minuti. Questa volta a rompere l’equilibrio in avvio di match ci prova Jallow che riceve proprio dal numero 10 e fa partire un buon destro dal limite dell’area che viene bloccato da Lanni. La formazione di Camplone è padrona del campo nei primi minuti e ci prova ancora con un’azione da palla inattiva: Laribi mette un cross tagliato dentro l’area di rigore dove sbuca la testa di Kone che colpisce mettendo di poco a lato della porta avversaria. Dopo aver incassato per un quarto d’ora le iniziative offensive dei padroni di casa, anche l’Ascoli prova ad affacciarsi in avanti con Mignanelli. Il terzino tenta l’incursione dalla sinistra e calcia di mancino con l’esterno trovando un’ottima risposta di Fulignati. E’ solo un sussulto che non spaventa il Cesena. Gli emiliani impongono il loro gioco e vanno ancora vicino al vantaggio. Al 27’ viene annullato un gol a Cacia per fuorigioco e due minuti dopo Jallow semina il panico nella difesa dell’Ascoli. Il gambiano converge da sinistra seminando tre avversari e poi calcia in porta, trovando ancora pronto Lanni. La squadra di Camplone è sempre più arrembante, ma gli ospiti tornano ancora a farsi pericolosi sugli sviluppi di un calcio d’angolo: Bianchi gira in porta di testa e manca di poco il bersaglio grosso. L’ Ascoli prende coraggio nel finale di primo tempo e cerca di costruire palle gol con maggiore insistenza. I marchigiani si affidano prima allo spunto di Lores Varela che salta due avversari mettendo una palla insidiosa nell’area del Cesena, e poi alla punizione di Gigliotti che finisce alta sopra la traversa. Le due squadre vanno a riposo sullo 0-0, confermando tutte le loro difficoltà a segnare in questo campionato. 

Secondo tempo: due gol in 3 minuti, Varela e Baldini decidono la sfida

Come in avvio di primo tempo, anche nella ripresa è ancora di Jallow il primo squillo in attacco. Il gambiano combina con Cacia e fa partire un destro in diagonale dal limite dell’area che finisce di poco fuori alla destra di Lanni. Cinque minuti dopo anche l’ Ascoli si affaccia in avanti: sul cross di Carpani, Favilli prova a girare di testa verso la porta di Fulignati, ma non riesce a impattare bene e la palla termina sul fondo. La partita non si sblocca e i due allenatori provano ad operare le prime sostituzioni per cambiare le carte in tavola. Camplone butta dentro Fazzi al posto di Di Noia a centrocampo, Fiorin  inserisce Pinto per Mignanelli. L’uomo più pericoloso però è sempre Jallow: a 2° minuti dal termine si ritaglia di prepotenza lo spazio per la conclusione saltando due avversari, ma è ancora impreciso e mette alto. Il numero 30 del Cesena non perde la fiducia nonostante le numerose occasioni fallite e sull’azione successiva si avventa sulla palla tagliata di  Mordini non trovando per poco la zampata vincente. E’ l’ ultima occasione della sua gara: a 10’ dal termine lascia il campo per dare spazio a Gliozzi. L’ incontro sembra avviarsi lentamente verso il pareggio, ma l’Ascoli trova un uno-due terribile in 3’ con cui manda ko il Cesena. Al 84’ Lores Varela riceve al limite dell’area da Buzzegoli e fa partire un sinistro violento che non lascia scampo a Fulignati. Il numero 10 ascolano entra anche nel raddoppio con l’assist per il destro a giro di Baldini che chiude la partita. La squadra di Fiorin interrompe così un digiuno di gol che durava dal 9 di settembre e torna alla vittoria in campionato dopo 3 sconfitte consecutive, superando il Cesena in classifica. Per gli emiliani brutta sconfitta in casa, nel prossimo turno la sfida contro la Pro Vercelli (ultima) sarà un importante crocevia del campionato per gli uomini di Camplone.

Formazioni ufficiali

Cesena (3-5-2): Fulignati; Mordini, Di Noia, Scognamiglio; Rigione, Laribi, Dalmonte, Esposito, Kone; Jallow, Cacia.

Ascoli (4-3-3): Lanni; Mogos, Padella, Gigliotti, Mignanelli; Carpani, Buzzegoli, Bianchi; Lores Varela, Favilli, Baldini

I PIU' VISTI DI OGGI