user
16 marzo 2018

Serie B, calendario e orari 31^ giornata: Inzaghi sfida l'Empoli

print-icon
Serie B (LaPresse)

Archiviato l'anticipo allo Zaccheria, la 31^ giornata della Serie B prosegue sul campo dell'Empoli atteso dal Venezia. Il Frosinone affronta Colantuono, Palermo di scena a Novara. Scontri playoff a Cittadella e Perugia, il Parma rende visita all'Entella. Brescia a caccia di punti, si salvi chi può ad Ascoli. Domenica tappa al Partenio, lunedì si chiude a Carpi

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA

Lavori in corso in Serie B, campionato destinato a smaltire tutti i match in arretrato. Dopo i recuperi della 28^ giornata disputati a Bari e Pescara, il calendario riserverà le ultime 6 partite nell’immediato post Pasqua (2-3 aprile): una necessità doverosa per il torneo già votato all’incertezza nonché oggetto di una classifica “virtuale” fino al termine di marzo. Poi sarà il rettilineo finale con gli ultimi 9 turni in agenda a sciogliere l’immancabile equilibrio registrato fin dalle battute iniziale, interrogativi che accompagnano le 22 partecipanti dalla vetta alla coda della classifica: giochi aperti in termini di promozione diretta e accesso ai playoff, traguardi ambiti come la permanenza in categoria dalla bagarre vivace. In calo il numero di gol segnati dopo la pioggia di reti nella prima metà di stagione, chissà che non contribuiscano l’affanno e le novità in panchina (14 totali) obbligate a non disperdere punti. Dopo l’anticipo a Foggia si prosegue con un nuovo appuntamento e sfide da non perdere: diamo quindi uno sguardo alla 31^ giornata tra incontri, numeri e curiosità.

EMPOLI-VENEZIA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Archiviato l’antipasto a Foggia, i riflettori si spostano al Castellani sul campo dell’Empoli tornato al comando della Serie B. Merito della premiata ditta Caputo-Donnarumma, 37 centri in due al servizio della macchina da gol del torneo (62 reti) guidata da Andreazzoli. Toscani imbattuti da 4 mesi per un totale di 15 gare utili di fila, filotto che precede il big match contro il Venezia da disputare senza lo squalificato Caputo. Assenza pesante quella di 'Ciccio' dinanzi all’ottima difesa di Inzaghi, allenatore che nelle ultime 7 uscite ha raccolto la bellezza di 17 punti issandosi al 5° posto. Striscia positiva a rischio per i veneti senza squilli in trasferta da novembre, oltretutto l’Empoli vanta il miglior bottino casalingo (34 punti) al pari del Frosinone.

FROSINONE-SALERNITANA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Chi ha perso la vetta della classifica è invece il Frosinone di Longo, battuto nello scontro diretto al Barbera e ora tallonato dal Palermo. Ciociari obbligati a ripartire nel bunker del nuovo "Benito Stirpe", impianto violato in stagione solo dal Perugia. Non ci saranno gli squalificati Matteo Ciofani, Chibsah e Terranova nel duello contro l’ex Colantuono, difensore gialloblù in Serie D nel 1992. Salernitana in ascesa dopo i successi contro Ascoli e Avellino, 6 punti che hanno restituito ossigeno ed entusiasmo dopo la crisi di risultati. Indisponibile per squalifica anche Schiavi, intoccabile la coppia Sprocati-Bocalon con 8 gol segnati a testa.

NOVARA-PALERMO (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Frosinone staccato solo 3 lunghezze dal Palermo, vittorioso nel big match senza dimenticare la trasferta in arretrato al Tardini. Rosanero reduci da 2 trionfi consecutivi ad archiviare un febbraio negativo e alimentare la corsa alla promozione diretta. Al Piola sarà sfida da ex per entrambi gli allenatori: se Tedino allenò il Novara vent’anni fa, Di Carlo fu il capitano della rinascita siciliana tra il 1987 e il 1990. Dopo 3 ko di fila gli azzurri sono tornati ai tre punti contro il Brescia nel segno di Puscas, 6 gol in 7 partite dal suo arrivo in Piemonte: l’attaccante classe 1996 figura tra i bomber più prolifici del girone di ritorno. Assenti per squalifica Orlandi e Bellusci.

CITTADELLA-BARI (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 4 HD)

Incroci playoff in calendario a partire dal Tombolato, match tra limpide pretendenti alla post-season distanziate da 3 lunghezze sebbene il Cittadella abbia disputato un incontro in più. Squadra da trasferta senza eguali in questa Serie B, il 'Citta' di Venturato macina punti con 5 partite utili fino al pareggio di Cremona. Tappa in Veneto per il Bari di Fabio Grosso reduce dall’1-1 casalingo contro lo Spezia, ennesima rimonta in stagione che allunga a 5 la striscia d’imbattibilità verso gli spareggi promozione. Pugliesi vittoriosi nelle ultime gare esterne a Cremona e Terni, si affrontano due delle squadre meno votate ai pareggi (solo 7 a testa).

VIRTUS ENTELLA-PARMA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 8 HD)

Difficoltà alle spalle per il Parma, esentato dal braccio di ferro contro il Palermo ma uscito vittorioso a Salerno e Pescara. Poker quest’ultimo che ha ribadito le soluzioni offensive a disposizione di D’Aversa con la staffetta Calaiò-Ceravolo, rispettivamente a quota 100 centri in categoria e a segno ogni 105’. Blitz che precede l’impegno esterno a Chiavari, casa dell’Entella che ha ritrovato il gol dopo 353’ sebbene non festeggi da 5 turni: momento delicato per Aglietti scivolato nella zona bollente, classifica che impone un successo per risalire la china. Liguri a caccia di reti contro la terza migliore difesa del campionato.

PERUGIA-SPEZIA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 5 HD)

Il gruppo più in forma del campionato non può che essere il Perugia, 4 vittorie di fila e 19 punti conquistati nel girone di ritorno alle spalle del solo Empoli. Volano gli umbri di Breda grazie ai gol del tandem Di Carmine-Cerri (25 centri) e alla nuova freccia Diamanti a segno contro il Foggia. Va in scena un esame playoff al Curi dove fa tappa lo Spezia, squadra solida ma in lieve flessione: solo un successo negli ultimi 5 impegni per i liguri di Gallo nemmeno rinfrancati dal fattore casalingo. Già, d’altronde il bilancio lontano dal Picco recita 12 punti con gli unici exploit registrati a Chiavari e Vercelli, trasferta quest’ultima che il Perugia recupererà il prossimo 3 aprile.

BRESCIA-CREMONESE (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 6 HD)

Sfida tutta lombarda al Rigamonti tra deluse nelle ultime uscite, passi falsi che obbligano Boscaglia alla riscossa: fiducia a tempo concessa da Cellino all’allenatore azzurro reduce dai ko contro Perugia e Novara. Singhiozza ancora l’attacco del Brescia, terzultimo reparto del torneo vincolato ai 18 gol della coppia Caracciolo-Torregrossa. Smalto perduto anche dalla Cremonese senza gioie da 9 turni, formazione piuttosto votata al pragmatismo come dimostrano i 16 pareggi stagionali (nessuno ne ha raccolti di più). Certo è che i grigiorossi di Tesser non vincono in trasferta da novembre e hanno sprecato terreno nella corsa ai playoff.

ASCOLI-TERNANA (sabato ore 15.00, diretta su Sky Calcio 7 HD)

Si salvi chi può al Del Duca, duello drammatico tra ultime della classe a quota 26 punti. Alta tensione ad Ascoli dopo l’aggressione dei tifosi ai giovani Venditti e Parlati, nervosismo ingiustificabile alimentato dalle 3 sconfitte di fila: marchigiani senza mezze misure da 10 partite con 3 vittorie e 6 ko, montagne russe che precedono uno scontro caro ad un perugino doc come Cosmi. Ecco la Ternana di De Canio che, viceversa, ha raccolto punti contro Cremonese e Spezia agganciando i bianconeri in coda. È caccia aperta alla prima gioia in trasferta degli umbri che in trasferta hanno raccolto 6 punti, rendimento da incubo come i 14 punti casalinghi dell’Ascoli. Non saranno della partita gli squalificati De Santis, Kanoute e Signorini.

AVELLINO-PESCARA (domenica ore 17.30, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Notte fonda per il Pescara affidato ad Epifani dopo l’esonero di Zeman: due sconfitte in pochi giorni all’Adriatico contro Parma e Carpi testimoniano il momento critico degli abruzzesi, squadra che mantiene tre lunghezze di vantaggio sui playout. Solo 3 i gol segnati nel girone di ritorno, sterilità realizzativa che precede la trasferta al Partenio. Missione sorpasso per l’Avellino in ritardo di 2 punti dagli avversari eppure privo delle frecce Asencio e Molina, entrambi fermati dal giudice sportivo. Novellino aggrappato al fattore casalingo che ha prodotto 24 dei 34 punti complessivi, spinta del pubblico mai così necessaria in stagione.

CARPI-PRO VERCELLI (lunedì ore 20.30, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Chiude il programma il posticipo al Cabassi, impianto del Carpi reduce dal successo a Pescara nel recupero. Decisivo il gol di Sabbione, rete che ha interrotto a 300’ il digiuno realizzativo degli emiliani: se gli uomini di Calabro presentano l’attacco meno letale del torneo con 24 centri all’attivo, l’8° posto dista solo 2 lunghezze con un match in arretrato. Non sarà semplice contro la Pro Vercelli terzultima della classe ma imbattuta dal ritorno in panchina di Grassadonia: 7 gare utili con 5 pareggi di fila per i piemontesi usciti indenni al 94’ dal San Nicola, piccoli passi verso la salvezza. Fuori dai giochi gli squalificati Mbaye e Vives.

I gol della Serie B 2017-2018

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi