Foggia, parla il Commissario Giannetti: "Non c'è nulla di cui preoccuparsi"

Serie B

La società era stata commissariata su richiesta del pm Storari. Intervenuto in conferenza stampa e accompagnato dall'avvocato Ardito, Giannetti ha tranquillizzato l'ambiente: "Restituiremo una società pulita"

FOGGIA COMMISSARIATO DOPO L'ARRESTO DI SANNELLA

Dopo il commissariamento della società ordinato dal gip di Milano su richiesta del pm Storari, in giornata si è svolta la prima conferenza stampa dell'amministratore giudiziario del club: si tratta di Nicola Giannetti, che ha voluto rassicurare l'ambiente: "Sono stato nominato per un periodo di 6 mesi, nei quali conto di risolvere tutto: il compito mio e del mio collaboratore, l'avvocato Ardito, sarà quello di riorganizzare l'aspetto amministrativo. Ma voglio sottolineare - prosegue Giannetti - che tutto quello che è ora in corso, proseguirà regolarmente senza intoppi. L'attività proseguirà normalmente, la squadra si iscriverà senza problemi anche al prossimo campionato: al termine del nostro mandato ridaremo, se tutto va bene, una società pulita in mano alla proprietà. Alla città e ai tifosi del Foggia dico che non c'è niente di cui preoccuparsi". Il Commissario del Foggia parla anche dell'ambito sportivo: "Abbiamo chiesto al ds Nember una relazione sulla rosa attuale. Niente di quello che è già in corso verrà bloccato e se sarà necessario rinnoveremo il contratto di Nember. Il calciomercato? Prima c'è da stabilire se la nostra sarà una procedura ordinaria o straordinaria e in base a questo capiremo quale strategia adottare".

Dallo stadio ai rapporti con FIGC e Lega B

Il riscatto di Kragl? Conosciamo la situazione - ha proseguito Giannetti - se il riscatto di un giocatore è fissato a 400.000 euro ma in realtà varrà 2 milioni, questo è solo che un bene per la società". Giannetti ha parlato anche dello stadio e del rapporto con le istituzioni: "Ho parlato col sindaco, chiedendogli di tranquillizzare l'ambiente. Studieremo la convenzione per lo stadio. Poi incontreremo anche il presidente della Lega B Balata e la FIGC". Dopo Giannetti è intervenuto anche l'avvocato Francesco Ardito, che ha precisato alcune questioni giudiziarie: "Il Foggia non è destinatario di alcun sequestro preventivo e non c'è sentore che le cose possano cambiare. Se opereremo bene, diverremo un modello positivo. Sannella? Non avremo rapporti con la famiglia Sannella, ma chiariremo tutto con le persone che rappresentano legalmente la proprietà".

I più letti