Foggia, Stroppa: "C'è rammarico, ma non molliamo. Ecco perché ho schierato Noppert"

Serie B

Una sconfitta che probabilmente sancisce la fine del sogno playoff per il Foggia, che perde in casa del Cittadella finendo così a -7 proprio dalla squadra di Venturato. Deli illude pareggiando il vantaggio di Kouame, Schenetti e Vido condannano i rossoneri. Stroppa non si arrende: "Vinciamo le prossime"

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA DI SERIE B

CLICCA QUI PER TUTTI GLI HIGHLIGHTS

Una sconfitta che molto probabilmente significa addio al sogno playoff: il ko contro una diretta concorrente come il Cittadella (ora a +7) non scoraggia però Giovanni Stroppa, che ha commentato così il match: "Abbiamo ancora tutte le possibilità di continuare a giocare un campionato che finora ci aveva visti impegnati in altri obiettivi - ammette l'allenatore - ora penso alle 4 partite che restano con la volontà di vincerle tutte". La delusione per la sconfitta comunque resta: "Mi infastidisce soprattutto aver preso gol su una rimessa laterale lunga, sapevaom avrebbero fatto così. Non possiamo concedere questi gol se vogliamo vincere e da lì è diventata un'altra partita. Devo comunque ammettere che il Cittadella alla fine ha meritato il risultato, perché oggi abbiamo creato meno occasioni rispetto al solito e sbagliato negli ultimi metri: abitualmente non è così".

Sulla sorpresa Noppert: "Avevo già in mente di farlo giocare"

Stroppa analizza poi la prova di alcuni singoli: "Innanzitutto complimenti a Rubin, ha giocato un match strepitoso e non ha fatto rimpiangere l'assenza di Kragl. Noppert? Non ho voluto punire Guarna per l'errore della scorsa partita, pensavo già di far giocare lui perché stavamo perdendo l'abilità di partire da dietro, cosa in cui siamo bravi specialmente quando ci prendono alti. Sono soddisfatto della sua prova, non giocava da quattro mesi e per un ruolo delicato come quello del portiere non è facile. Il futuro immediato? Guarna l'ho visto un po' in difficoltà e l'ho fatto riposare, sono intenzionato ad andare avanti con Noppert".

I più letti