Palermo-Bari, Grosso: "Bicchiere mezzo pieno, punto importantissimo. Una prova d'orgoglio"

Serie B

La partita si accende nel finale, con La Gumina che porta in vantaggio il Palermo. Il Bari riesce a pareggiare in 10 uomini (espulso Marrone) con Nené e conclude la partita in 9 per il rosso preso anche da Henderson. Il commento di Grosso: "

PALERMO-BARI 1-1, NENÉ RISPONDE A LA GUMINA

SERIE B, PARTITE E ORARI DELLA 39^ GIORNATA

Il Bari riesce a recuperare una partita che si era messa male: con il gol di La Gumina all'80' e l'espulsione di Marrone pochi minuti dopo, è Nené a trovare la zampata che dà un punto importante per il morale ma che non sposta molto la classifica. Grosso è però molto soddisfatto di come la squadra è riuscita ad agguantare il pareggio: "Oggi sono orgoglioso della prova dei ragazzi, abbiamo rimesso su una partita che si era messa male. Nel primo tempo c'è stata poca fludità - ha aggiunto Grosso - nel secondo siamo andati meglio, più sciolti. Ho cercato di fare dei cambi perché volevamo vincerla a tutti i costi e pensavamo di poterci riuscire. Poi abbiamo preso un gol e siamo rimasti in 10, è venuto fuori il carattere della squadra che ha tirato fuori l’orgoglio". Riguardo il risultato, Grosso la vede così: "Ragioniamo di partita in partita, non ponendoci limiti. Ci guardiamo anche dietro, abbiamo trovato una certa continuità e questo punto è importantissimo. Stiamo disputando un ottimo campionato con tanti giovani. Oggi abbiamo fatto una signora partita. Che il pareggio sia utile o meno utile, dico che siamo stati bravi a dare continuità e siamo  contenti di questo, vogliamo dare sempre il massimo". Grosso commenta anche le espulsioni di Marrone e Henderson: "Valuta l’arbitro, oggi gli episodi ci hanno penalizzato. Ma al di là di quello sono contento della prova. Ci mancheranno tre ragazzi alla prossima, ma il bicchiere è mezzo pieno. Liam è molto giovani, nell'ultima fase della partita si è acceso un po’ troppo e non è riuscito a mantenere la calma.

Nené: "Non pensiamo negativo, vedremo dove saremo alla fine"

Sicuramente il migliore dei suoi, 35 anni ma tanta voglia di sacrificarsi e mettersi al servizio della squadra, con in più la firma sul pareggio. Anche Nené ha commentato il match: "Giocare qui contro il Palermo non era facile. Siamo riusciti a pareggiare, adesso dobbiamo fare il nostro dovere in casa. La mia prestazione? Mi sento giovane, ma è per l’allenamento che faccio e che mi dà questa forza. Sono sempre a disposizione. Oggi faccio i complimenti a tutti i compagni. Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? Abbiamo fatto il nostro gioco e anche loro lottano per la promozione diretta. Non dobbiamo pensare negativo, lottare fino alla fine e vedere dove arriviamo".

I più letti