Crotone, Faraoni: "Gruppo fondamentale. Questa è una famiglia"

Serie B

Il calciatore rossoblù carico in vista della nuova stagione: "Adesso inizia la fase più dura del ritiro, sono rimasto piacevolmente impressionato da Stroppa. Crotone è una grande famiglia, il gruppo è la nostra forza"

CROTONE, LAVORO A TREPIDÒ: IL 21 PRIMA AMICHEVOLE

E' stato uno dei punti di forza della fase finale della scorsa stagione, quella che ha visto il Crotone inseguire – senza successo – fino all'ultimo minuto la salvezza in Serie A: Davide Faraoni adesso è pronto a ripartire, con l’obiettivo di riprendersi quella categoria persa lo scorso anno. "Ci stiamo trovando bene, siamo carichi e pronti per affrontare un’ottima stagione. Adesso sicuramente inizieranno a esserci giorni di lavoro più duri perché inizieremo a lavorare sulla corsa e dunque la fase più dura del ritiro", sono queste le parole rilasciate alla tv ufficiale del club calabrese dall’esterno destro classe 1991 al termine della seduta di allenamento odierna. Nuovi metodi di lavoro e prime impressioni del metodo Stroppa: "Il mister mi ha impressionato perché non ti lascia un secondo tranquillo nel senso che cura tutti i particolari, guarda tutto ed è un’ottima cosa per noi giovani che vogliamo crescere", ha proseguito Faraoni.

"Il gruppo è sempre stato la nostra forza"

Che dopo un avvio di stagione difficile nel suo primo anno a Crotone ha dimostrato tutte le qualità con la maglia rossoblù nella seconda parte di campionato. "A inizio stagione ero un po' condizionato dalle scelte di mister Nicola che comunque aveva valutato delle cose e aveva scelto di non farmi giocare con continuità. Poi – prosegue Faraoni – è arrivato mister Zenga che mi ha messo in campo dandomi minutaggio e penso di aver comunque dato tanto ai miei compagni e al Crotone". Nuova stagione, vecchia mentalità che da sempre contraddistingue il gruppo rossoblù e che Faraoni ha sposato in pieno: "La nostra forza è sempre stata il gruppo, io ho trovato un ambiente ideale per crescere e ho capito davvero cosa vuol dire essere in una famiglia. Un insegnamento questo che porterò sempre dentro di me e che spero in futuro di poter trasmettere a tutti i ragazzi più giovani di me", ha concluso il calciatore del Crotone. Che quest’oggi, insieme al resto della squadra, ha svolto una doppia seduta di allenamento. Stesso programma di lavoro che svolgerà la squadra nella giornata di mercoledì.

I più letti