Matteo e Federico Ricci, gemelli del gol nella stessa partita: come loro soltanto gli Ayew... due volte!

Serie B

I due fratelli hanno segnato nella stessa partita, uno con lo Spezia e l'altro con il Benevento. Una cosa accaduta soltanto ai fratelli Ayew in ben due occasioni! Cresciuti insieme nelle giovanili della Roma, Matteo e Federico Ricci erano talmente uguali che il loro ex allenatore per distinguerli usava un suo metodo speciale...

VERONA-PALERMO LIVE

SPEZIA-BENEVENTO 3-1, MATTEO E FEDERICO RICCI GEMELLI DEL GOL

I GEMELLI RICCI IN GOL NELLA STESSA GIORNATA

Domanda: "Due fratelli hanno mai segnato nella stessa gara giocando contro?". In Italia non era mai accaduto... fino ad oggi: Matteo e Federico Ricci, gemelli Derrick 2.0, hanno segnato in Spezia-Benevento in Serie B. Il primo con i bianconeri, l'altro con i giallorossi (poi sconfitti 3-1). Un caso unico in Italia, ma tutt'altro che nuovo per i fratelli Ayew. André e Jordan hanno segnato nella stessa partita... per ben due volte! La prima il 24 aprile del 2015, durante un Marsiglia-Lorient finito 5-3: André sigla una rete per l'OM, mentre Jordan mette a segno una doppietta per il Lorient.

Una famiglia nel pallone, anche se non è finita qui: il 24 ottobre del 2015, durante un Aston Villa-Swansea di Premier League, i due hanno fatto uno storico bis: Jordan in gol per Villans e André per lo Swansea, nuovamente vincitore della sfida. Oggi i due giocano in due campionati differenti, Jordan al Crystal Palace e André nel Fenerbahce, ma quel giorno resterà nella storia della famiglia Ayew. Come per i gemelli Ricci.    

I gemelli Ricci e quel metodo speciale di Tovalieri...

Ai tempi delle giovanili della Roma era quasi impossibile distinguerli. Uguali, due gemelli. Tant’è che uno dei loro primi allenatori, Sandro Tovalieri, utilizzava un metodo speciale: “Avevo due squadre nella Roma, due gruppi di classe ’94. Matteo giocava il sabato, Federico la domenica. Col pallone facevano cose incredibili, ma a giorni alterni!”. I Ricci avevano 12 anni, giocavano nei Giovanissimi della Roma e sognavano il grande esordio tra i professionisti. Pane, pallone e Francesco Totti, l’idolo di una vita con cui hanno pure condiviso qualche panchina (Federico esordì in giallorosso grazie a Garcia, disputando 4 gare nella stagione 2013/14). Oggi, qualche anno dopo, giocano contro in Serie B e segnano perfino nella stessa partita: Matteo con lo Spezia, destro preciso che batte il portiere, Federico con il Benevento, sinistro a giro dal limite dell’area. Il tutto con i genitori in tribuna, tant’è che Matteo ha dedicato la rete proprio a loro. Due gol con due piedi differenti, uno degli altri modi per distinguerli oltre al “metodo” di Tovalieri. 

Federico ha "battuto" Matteo per l'esordio in A

L’altro? Il ruolo. Matteo gioca a centrocampo, regista davanti la difesa, mentre Federico è un esterno d’attacco che parte da destra e si accentra. Stavolta ha vinto il primo, 3-1 secco grazie ad un super Okereke, protagonista con due reti. Federico punta la rivincita. Nessuna rivalità però, nessuna invidia. Anche se da piccoli, sempre ai tempi della Roma, Tovalieri preferiva Matteo, lo disse anche a Federico: “Un giorno arrivò al campo e mi disse che io vedevo meglio suo fratello, allora gli risposi di sì, con tutta la sincerità del mondo”. Nella gara successiva, Federico segna e va ad abbracciare proprio Tovalieri, scherzando così: “Visto? Stavolta sono più bravo io…”. E infatti ha "battuto" il fratello segnando il primo gol della famiglia in Serie A, il 20 novembre del 2016 con la maglia del Sassuolo (contro la Sampdoria). Ma c’è di più: i due gemelli, la stagione scorsa, hanno segnato anche nella stessa giornata. Matteo con la Salernitana in Serie B, Federico con il Crotone in A. Stavolta contro e nella stessa gara. Ora un altro record, forse era destino.

I gemelli Ricci ai tempi della Roma

I più letti