Pescara-Palermo 3-2: rosanero battuti all'Adriatico, Lecce e Brescia in vetta a +4

Va ai biancazzurri di Pillon il posticipo della 31^ giornata di Serie B, 3-2 in rimonta all'Adriatico che costa una brusca frenata ai rosanero nella corsa alla promozione. Colpiti a freddo da Del Grosso, i siciliani rimontano nel primo tempo con Moreo e Pirrello nonostante le parate di un ottimo Fiorillo. Il pareggio di Memushaj e soprattutto il guizzo di Scognamiglio nella ripresa complicano i piani di Stellone, in ritardo di 4 lunghezze dalla vetta occupata da Brescia e Lecce

LA MANTIA STENDE IL COSENZA, LECCE AL 1° POSTO

SERIE B: CLASSIFICA - CALENDARIO

PESCARA-PALERMO 3-2

6' Del Grosso (PE), 15' Moreo (PA), 37' Pirrello (PA), 68' Memushaj (PE), 86' Scognamiglio (PE)

PESCARA (3-5-2): Fiorillo; Gravillon, Scognamiglio, Perrotta; Balzano, Memushaj, Brugman, Crecco (70' Bruno), Del Grosso (84' Sottil); Mancuso, Monachello (54' Del Sole). All. Pillon

PALERMO (4-3-1-2): Pomini; Rispoli, Pirrello, Szyminski, Mazzotta (79' Aleesami); Fiordilino (70' Murawski), Jajalo, Haas (87' Lo Faso); Trajkovski; Puscas, Moreo. All. Stellone

Ammoniti: Monachello (PE), Pirrello (PA), Jajalo (PA), Balzano (PE), Murawski (PA), Mancuso (PE), Scognamiglio (PE)

1 nuovo post
30' - Ecco Mancuso nel Pescara! Si fa vedere alla mezz'ora il vicecapocannoniere della Serie B, attento Pomini che neutralizza pure il tiro-cross di Monachello!
- di luca.cassia
25' - Moreo anticipa l'uscita di Fiorillo ma è troppo defilato per trovare la porta: il suo cross per Puscas non produce sviluppi nell'attacco rosanero
- di luca.cassia
24' - Ci riprova Haas dalla distanza, facile Fiorillo a terra. Troppo facile per il Palermo sfondare a centrocampo attaccando alle spalle Brugman
- di luca.cassia
18' - Fiorillo salva il Pescara! Diagonale violento di Puscas, si oppone il portiere del Pescara che osserva poi la botta di Haas spegnersi a lato!
- di luca.cassia
Gol numero 4 in campionato per il centravanti rosanero, autore di una splendida giocata dal limite dell'area: dribbling nello stretto e destro secco che termina alle spalle di Fiorillo. Moreo a segno e il Palermo la recupera subito!
- di luca.cassia
15' - PAREGGIO DEL PALERMO! GOL DI MOREO!
- di luca.cassia
15' - Insiste il Palermo con il solito Trajkovski, destro potente dalla distanza bloccato dall'attento Fiorillo
- di luca.cassia
12' - Dagli sviluppi del corner si ripete Fiorillo che respinge il colpo di testa ravvicinato di Moreo!
- di luca.cassia
11' - Palermo vicino al pareggio con Trajkovski! Va col destro a giro il macedone, si allunga Fiorillo che alza sopra la traversa!
- di luca.cassia
8' - Match subito in salita per il Palermo, punito da Del Grosso che aveva segnato l'ultimo suo gol il 20 aprile 2013 in Genoa-Atalanta (1-1) quando vestiva la maglia nerazzurra
- di luca.cassia
Rosanero colpiti in avvio: azione che si sviluppa da un esterno all'altro con Balzano che dalla destra mette in mezzo, non ci arriva Mancuso ma è puntuale l'inserimento di Del Grosso sul 2° palo. Piattone vincente e nulla da fare per Pomini!
- di luca.cassia
6' - PESCARA IN VANTAGGIO! GOL DI DEL GROSSO!
- di luca.cassia
5' - Jajalo cerca l'imbucata per Puscas in profondità: pallone che si spegne direttamente sul fondo
- di luca.cassia
4' - Pescara aggressivo in queste primissime battute: Brugman affonda l'intervento su Haas colpendolo, altro calcio di punizione a centrocampo per i rosanero
- di luca.cassia
1' - Subito un duello aereo tra Gravillon e Moreo che ha la peggio: calcio di punizione a favore del Palermo
- di luca.cassia
FISCHIO D'INIZIO ALL'ADRIATICO! AL VIA PESCARA-PALERMO!
- di luca.cassia

Stretta di mano tra i capitani Brugman e Rispoli agli ordini dell'arbitro Nasca

- di luca.cassia
Ingresso in campo per le formazioni dalle divise tradizionali: Palermo dai colori rosanero, Pescara dalla divisa biancazzurra
- di luca.cassia
Massima pressione quindi sulle spalle dei siciliani obbligati a vincere per tenere il passo della coppia di testa che, in questo momento, sarebbe promossa in Serie A condannando il Palermo ai playoff
- di luca.cassia
Intanto dal match delle 19.00 arrivano notizie negative per il Palermo: 3-1 del Lecce al Cosenza con un super La Mantia, risultato che lancia i giallorossi di Liverani in vetta con il Brescia a +4 sui rosanero
- di luca.cassia

Lecce chiama, il Palermo sprofonda: la 31^ giornata della Serie B riscrive la corsa alla promozione, discorso agli antipodi nei due posticipi del turno infrasettimanale. Se i giallorossi di Liverani superano il Cosenza nel segno di La Mantia, i rosanero di Stellone cadono 3-2 all’Adriatico contro un Pescara che abbandona la crisi di risultati. Solo un punto negli ultimi 3 turni per Pillon, quanto basta per abbattere i siciliani in serie utile da 4 partite. Succede di tutto in un match che confeziona 5 gol, sorpassi e contro-sorpassi fino all’acuto di Scognamiglio che costa caro al Palermo dalle troppe chance dilapidate. Si allontana la coppia Brescia-Lecce al comando con 54 punti, quattro lunghezze in più degli uomini di Stellone viceversa avvicinati proprio dal Pescara che si porta a quota 48 insieme al Verona.

Il Palermo cade 3-2 a Pescara, vetta lontana 4 punti

Obbligato a vincere dopo il 3-1 del Lecce al Cosenza, Stellone ritrova Pillon travolto 3-0 nel confronto d’andata. Scelte inevitabili in casa rosanero tra indisponibili e squalificati (Bellusci, Rajkovic e Nestorovski), emergenza che non snatura il tradizionale 4-3-1-2 con Trajkovski alle spalle di Puscas e Moreo. A caccia di un successo lontano 4 turni, invece, Pillon punta sul fattore casalingo (30 punti raccolti) e vara la difesa a tre confidando nel tandem d’attacco Monachello e soprattutto Mancuso. Pronti-via e l’aggressività del Pescara vale il vantaggio di Del Grosso, piattone vincente su cross di Balzano per un gol che inseguiva dal 2013 ai tempi dell’Atalanta in Serie A. Non tarda la replica del Palermo vanificata da un ottimo Fiorillo, superlativo su Trajkovski e Moreo ma battuto dallo stesso centravanti al 15’: splendido il dribbling nello stretto e la botta vincente dal limite dell’area. Il pareggio alimenta la spinta ospite vicina al sorpasso con Puscas e Haas. Si fa vedere alla mezz’ora Mancuso (attento Pomini), velleità bilanciata sul ribaltamento di fronte dal solito Trajkovski. Non può nulla invece Fiorillo sul colpo di testa di Pirrello, gol del 2-1 che anticipa le ennesime parate del numero 1 biancazzurro su Moreo e Haas. Avvio di ripresa che registra lo squillo di Mancuso e le ennesime fiammate di un Palermo superiore su palla inattiva: Trajkovski si procura un corner che Rispoli di testa quasi converte nel 3-1. Al 68’ non manca invece la precisione a Memushaj, destro dalla distanza deviato da Fiordilino che non lascia scampo a Pomini. Moreo e Jajalo sfiorano il 3-2 per centimetri, ancora più clamoroso l’errore del numero 9 rosanero che non sfrutta il liscio di Gravillon. Lo stesso Gravillon esalta i riflessi di Pomini, ma dal corner seguente non perdona Scognamiglio che di testa archivia il match e alimenta i rimpianti del Palermo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche