Venezia-Frosinone 0-1

Serie B
default

Vittoria per il Frosinone che è riuscito a battere a domicilio il Venezia per 1-0 nel match della ventitreesima giornata della Serie B. La rete di Rohdén al minuto 63, su assist di Beghetto, ha dato i tre punti alla sua squadra

A decidere è stato un gol siglato da Marcus Rohdén che ha rotto in maniera definitiva l'equilibrio che si era venuto a creare nella sfida tra Frosinone e Venezia. In un confronto che ha visto un sostanziale equilibrio tra le due squadre, l'episodio che ha deciso le cose è arrivato al 63° minuto quando Rohdén ha trovato la combinazione della cassaforte difensiva avversaria. Quel gol è stato sufficiente per determinare l'importante successo del Frosinone. Il match, infatti, si è concluso con il risultato di 1-0. Nonostante la sconfitta gli uomini di Alessio Dionisi hanno avuto diverse opportunità, colpendo anche 2 legni.

Da segnalare l’assist di Andrea Beghetto, decisivo per il gol vittoria. Sempre nelle fila del Frosinone, Francesco Bardi è stato poco impegnato: solo 3 parate nel corso di tutto il match.

Nella sconfitta del Venezia, Luca Lezzerini è stato poco impegnato per gran parte della partita a parte il gol subito. Molto agonismo in campo con 5 cartellini gialli in totale: di cui 3 per il Frosinone e 2 per il Venezia.

Nonostante la sconfitta, il Venezia ha avuto un maggior possesso palla (57%), e ha effettuato più tiri (14-12). Mentre ha battuto meno calci d’angolo (3-2).

I padroni di casa hanno completato con successo più passaggi dell'avversario (376-253): si sono distinti Modolo (58), Michele Cremonesi (51) e Pietro Ceccaroni (50). Per gli ospiti, Raffaele Maiello è stato il giocatore più preciso con 38 passaggi riusciti.

Marcus Rohdén è stato il giocatore che ha tirato di più per il Frosinone: 4 volte di cui 1 nello specchio della porta. Per il Venezia è stato Alessandro Capello a provarci con maggiore insistenza concludendo 4 volte, di cui 1 nello specchio della porta.
Nel Frosinone, l'attaccante Federico Dionisi pur senza brillare è stato il migliore dei suoi per contrasti vinti (8, ma con un numero uguale di duelli persi). Per la stessa statistica, nelle fila del Venezia, si è distinto il difensore Marco Modolo con 11 contrasti vinti.


Venezia (4-3-1-2 ): L.Lezzerini, P.Ceccaroni, M.Cremonesi, M.Modolo (Cap.), I.Lakicevic, M.Firenze, L.Fiordilino, L.Lollo, M.Aramu, G.Monachello, A.Capello. All: Alessio Dionisi
A disposizione: Bruno Bertinato, S.Longo, F.Caligara, G.Zigoni, Y.Senesi, Y.Maleh, A.Fiordaliso, D.Riccardi, A.Pomini, A.Marino, N.Simeoni, F.Zuculini.
Cambi: S.Longo <-> G.Monachello (66'), G.Zigoni <-> M.Firenze (69'), F.Zuculini <-> L.Lollo (87')

Frosinone (3-5-2 ): F.Bardi, L.Ariaudo, N.Brighenti (Cap.), L.Krajnc, R.Maiello, A.Tabanelli, A.Salvi, M.Rohdén, A.Beghetto, A.Novakovich, F.Dionisi. All: Alessandro Nesta
A disposizione: N.Haas , M.Vitale, A.Iacobucci, S.D'Elia, N.Citro, P.Szyminski, P.Bastianello, F.Zampano, C.Ciano, M.Ardemagni, M.Gori.
Cambi: M.Gori <-> A.Tabanelli (25'), N.Haas <-> M.Gori (50'), C.Ciano <-> F.Dionisi (80')

Reti: 63' Rohdén.
Ammonizioni: L.Ariaudo, F.Dionisi, N.Brighenti, M.Firenze, G.Monachello

Stadio: Pier Luigi Penzo
Arbitro: Giovanni Ayroldi

Contenuto creato con software di intelligenza artificiale

I più letti