Maria Marotta, esordio in Serie B per l'arbitro donna: complimenti da Reggina e Frosinone

Serie B
©LaPresse

Fermezza, cartellini e personalità: la 37enne, primo arbitro donna a dirigere un match di Serie B, ha ricevuto a fine gara i complimenti di Reggina e Frosinone. E anche una maglia amaranto autografata come augurio per la sua carriera. "Una giornata che non dimenticherò mai" le parole dell'arbitra dopo la partita

Sorrisi e strette di mano prima del fischio d'inizio di Reggina-Frosinone. Poi decisioni ferme e motivate da parole precise, per guadagnarsi il giusto rispetto dai 22 giocatori in campo e dimostrare tutte le sue qualità. "Io le sto parlando con rispetto", l’espressione rivolta a Gori del Frosinone che al 33’ della gara del Granillo protestava per una punizione contro dopo un suo intervento falloso. Maria Marotta, il primo arbitro donna a dirigere un match di Serie B, ha dimostrato fermezza e talento nel condurre il match vinto per 4-0 dalla squadra di Grosso contro la Reggina al Granillo di Reggio Calabria. Mano ferma anche sui cartellini: il primo giallo per Marco Carraro al 17’ del primo tempo, poi sul taccuino finiscono anche Del Prato della Reggina e Gori sempre del Frosinone.

"Emozione che non dimenticherò mai"

"Emozione al primo fischio poi ho arbitrato con determinazione, impegno e la solita passione di ogni domenica". Così Maria Marotta, primo arbitro donna a dirigere in serie B, ai microfoni della TgR della Calabria al termine della gara. "Ho apprezzato tantissimo - ha aggiunto - l'accoglienza e tutto quello che sia il mister che la dirigenza mi ha riservato . E' stata una giornata che non dimenticherò mai. Dove voglio arrivare? Non mi pongo obiettivi. Spero di fare bene ogni domenica e non commettere errori, per me, le mie colleghe e tutto il movimento femminile. Dedico questa giorno alla mia famiglia". 

Complimenti da Reggina e Frosinone e uno speciale omaggio

approfondimento

Svolta, Maria Marotta primo arbitro donna in B

"Ha diretto la partita con grande personalità. Voglio veramente farle i complimenti". Queste le parole, a fina gara, dell'allenatore della Reggina Marco Baroni. "Per me vedere un arbitro donna a questi livelli è stato come sfondare una porta aperta. Quando cresce, quando sale la cultura dello sport, la competizione, fra noi, fra le squadre, fra i calciatori, fra gli addetti ai lavori, poi anche l'operato degli arbitri è assolutamente facilitato", ha proseguito l’allenatore amaranto. Protagonista, insieme al collega del Frosinone Grosso, di un bel gesto nei confronti di Maria Marotta, 37enne arbitro della sezione di Sapri, che ha ricevuto in omaggio una maglietta amaranto della Reggina, con il numero 1, autografata. Un gesto che ha voluto essere anche l'augurio per una splendida carriera arbitrale a Maria Marotta, la prima donna ad arbitrare nel nostro campionato di Serie B.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche